giovedì, 04 marzo 2021

Informazione dal 1999

Economia, News

Olbia, turismo e Covid: "la Pasqua è saltata"

Fiori: troppa incertezza

Olbia, turismo e Covid:
Olbia, turismo e Covid:
Angela Galiberti

Pubblicato il 19 febbraio 2021 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. La parola d'ordine della prossima stagione turistica è incertezza: lo dice a chiare lettere Fabio Fiori, presidente del Consorzio Albergatori Olbia. “Noi operatori del settore guardiamo e leggiamo tutti i giorni le notizie sul Coronavirus a livello nazionale e internazionale – spiega Fabio Fiori –. Ciò che posso dire con certezza è che la Pasqua è persa, le prenotazioni sono state tutte spostate in avanti di 1 o 2 mesi, quindi parliamo di maggio e giugno”.

Con un piano vaccinale in forte ritardo, con le varianti che circolano e preoccupano (anche se molti virologi, tra cui il dott. Roberto Burioni invitano alla calma su questo aspetto), con diversi Stati in stato di lockdown pressoché perpetuo, è molto difficile organizzare la stagione turistica sia per gli operatori stessi sia per i viaggiatori. “Le vacanze si prenotano con anticipo e al momento è tutto fermo, c'è troppa incertezza – spiega l'albergatore olbiese –. I grandi gruppi sono in attesa, così come i grandi alberghi: questi hanno già deciso di spostare l'apertura, ma anche le compagnie aeree lo hanno fatto. Durante una riunione in Geasar, abbiamo capito che i vettori stanno programmando la stagione a partire da maggio/giugno. Quest'anno si parte in ritardo”. In effetti è proprio ciò che sta accadendo, basta osservare con attenzione la pagina ufficiale dell'Aeroporto Costa Smeralda: la nuova rotta per Bergamo di Easyjet parte dal 28 maggio, Volotea parte con più voli a settimana da aprile e da maggio tutti i giorni, la Dat collegherà Olbia con la Sicilia a partire dal 10 giugno.

Per quanto riguarda la Pasqua, se le prenotazioni in anticipo sono perse forse si potrà recuperare qualcosa con il last minute: “Aspettiamo gli eventi – sottolinea Fiori –. Pasqua è saltata, regnerà il last minute. Le Regioni cambiano colore di settimana in settimana, perciò tutto dipenderà da cosa succederà nei prossimi giorni”.

Pasqua, quest'anno, cade nella prima settimana di aprile: non manca molto, anzi manca pochissimo. Così come manca poco all'estate: la Sardegna arriverà pronta?