giovedì, 07 luglio 2022

Informazione dal 1999

Cronaca, Generale, Bianca, Lettere

Olbia, l'odissea di un padre: impossibile ricevere pagamento del congedo parentale

La lettera di un cittadino

Olbia, l'odissea di un padre: impossibile ricevere pagamento del congedo parentale
Olbia, l'odissea di un padre: impossibile ricevere pagamento del congedo parentale
Olbia.it

Pubblicato il 19 maggio 2022 alle 18:21

condividi articolo:

Olbia. Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un residente a Olbia inerente il congedo di paternità. Nella lettera, firmata con nome e cognome, si racconta l'odissea per il riconoscimento di un diritto importante: quello dei padri a stare con i propri figli.

Sono un vostro follower su Facebook e vorrei racontarvi un storia che succede a me e penso che anche ad altri cittadini olbiesi .Il mio nome è O.V. sono un cittadino rumeno però vivo ad Olbia dal 2002. Nel 2018 ho avuto una figlia nata ad Olbia e nel 2021 a novembre è nato il mio figlio e da qua inizia la mia storia, diciamo così.

A fine novembre essendo un lavoratore nel settore edilizia, ho fatto tramite patronato la domanda di congedo parentale obbligatorio per il padre e ho chiesto il pagamento direttamente da INPS. Dopo qualche settimana ho verificato lo stato della domanda e mi dava che la domanda era stata acquisita. Dopo quasi 4 mesi chiamo il numero verde di Inps: ho dovuto fare il pin temporaneo cosi sono riusciti  avedere la mia domanda e hanno fatto una segnalazione. 
 
Dopo qualche settimana mi è stata inviata una mail dove l'Inps chiedeva una dichiarazione dal mio datore di lavoro perché non vuole pagare il congedo e se in futuro farà uguale più le ultime buste paga per vedere se il congedo non era stato già pagato (sul sito Inps quando chiedi il pagamento diretto da loro non ti dicono che serve tutta questa documentazione). Comunque ho avvisato il mio datore di lavoro e tramite il suo commercialista abbiamo mandato tutta la documentazione mancante. 
 
Dopo qualche settimana, abbiamo chiamato Inps di olbia che hanno risposto dicendoci che la documentazione la dovevo mandare io essendo io l'intestatario dela domanda. Dato che non trovavo la mail sul sito ho chiamato il numero verde di Inps dove mi hanno dato delle mail che alla fine non erano più valide: ogni volta che mandavo la mail mi arrivava la risposta che la casella mail non era piuù valida valida. Ho chiamato di nuovo il numero verde di inps e ho preso un  appuntamento ala sede inps Olbia.
 
Un giorno prima dell'appuntamento mi chiama questa signora molto in gamba, e impegnata nel suo lavoro, dalla sede Inps chiedendomi della domanda di congedo perché non riusciva a trovarla. Alla fine dopo 15 minuti di tempo riusciamo a trovare la mia domanda e mi dice di portare il prossimo giorno la documentazione mancante nella sede Inps dove avevo l'appuntamento lasciando scritto a un collega il mio problema con la domanda di congedo. 
 
Il giorno dopo giorno è andata mia moglie a portare la documentazione mancante: da quasi un mese nessuna risposta o pagamento da parte di Inps.
 
Ho provato a contattare la sede inps di Olbia però i numeri di telefono che trovi su internet non sono piu validi, poi alle mail non rispondono,  al numero verde non ti possono dire niente o metterti in contatto con la sede Inps di Olbia e cosi sono da 6 mesi a lotta con Inps a farmi pagare un congedo dovuto. Spero di leggere la mia mail e spero che in qualche modo riuscirò a prendere i soldi per il congedo visto che in casa sto lavorando solo io ho a carico 2 bimbi 1 da 4 anni e uno di 7 mesi .
Grazie buona giornata.