mercoledì, 20 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Sport

Olbia, Crossfit: l'allenamento dei marines non si arrende al Covid

Olbia, Crossfit: l'allenamento dei marines non si arrende al Covid
Olbia, Crossfit: l'allenamento dei marines non si arrende al Covid
Laura Scarpellini

Pubblicato il 15 novembre 2020 alle 19:35

condividi articolo:

Olbia, 15 novembre 2020 - Gli ultimi provvedimenti in merito all'emergenza sanitaria atti a contrastare il diffondersi del Covid rischiano di infliggere un duro colpo anche agli amanti e agli operatori del Crossfit. La disciplina sportiva, tanto in voga anche a Olbia, rischia di vedere chiudere gli spazi dedicati agli attrezzi più spartani per la cultura fitness.

Come se la stanno cavando le nostre palestre? Oggi ne parliamo con il maestro Jose Javier Alvarez Gomez, osteopata e tecnico superiore in attività fisico sportiva che a Olbia è un punto di riferimento per gli appassionati del crossfit. Gli chiediamo come si stia organizzando per le sessioni di allenamento, e cosa abbia cambiato l'ultimo DCPM nella struttura: "Abbiamo rispettato il DCPM sin dal inizio in tutti i suoi punti: disinfezione, distanza di sicurezza. Già pulivamo sempre gli attrezzi quindi i ragazzi che collaborano con me non hanno avuto fatica ad adeguarsi. Sono stati bravissimi".

Ma l'impegno c'è comunque stato per adattarsi alla nuova situazione: "Fortunatamente il nostro capannone dispone di un bel piazzale e così abbiamo dovuto "semplicemente" portare le attrezzature all'esterno. Economicamente invece è stato un altro discorso. L'allenamento all'aperto non è per tutti, quindi la nostra utenza si è ridotta in un 45% - continua a raccontarci Jose Javier Alvarez Gomez -, comunque i nostri atleti ci sostengono sempre, tanto che diversi sono diventati amici allenandosi con me da ben 8 anni. Molti di loro sentono il nostro box come proprio e sempre sono disposti a fare di tutto per che la sua casa rimanga in piedi".

Jose Javier Alvarez Gomez suggerisce a coloro che desiderano proseguire in tutta sicurezza ad allenarsi di rispettare le regole, semplicemente come hanno fatto fino adesso.

Ma a chi è consigliata questa impegnativa disciplina sportiva, a che età si può iniziare? "Il crossfit fa bene a tutti. C'è purtroppo tantissima disinformazione in merito a questo sistema d'allenamento, che non ha nulla a che fare con la modalità sportiva. Spesso si ha la tendenza a mischiare l'una con l'altra - continua -. Noi adesso partiamo con i bambini da i 10 anni fino a qualcuno che ha quasi 60 anni. La particolarità del crossfit è la possibilità di adattare i movimenti secondo le esigenze e le particolarità di tutti. Nessun rischio o pericolo, tutto benessere. Insegniamo alla gente a muoversi meglio".

L'anno che sta volgendo al termine è stato un anno davvero difficile che ha segnato profondamente l'economia di tutte le attività, in tutti i settori. Anche il mondo del fitness non ne rimasto indenne: "Anche noi siamo stati colpiti da questo momento difficile, soprattutto economicamente. Si sono accumulate spese fra affitti, mutui, assicurazioni che dobbiamo pagare e che ancora stiamo pagando. Certo è che con i 600 euro che ci ha dato il Governo non possiamo andare avanti. Molti purtroppo dopo quest'ultima serrata totalmente ingiusta, non riusciranno più ad aprire. Dopo tanti sacrifici questo Governo sta tagliando la testa ad uno dei settori che si è mosso nella totale sicurezza sanitaria. La situazione è molto incerta perché non sappiamo se ci sarà un nuovo lockdown. Non resta che attendere".

Certo lo sconforto anche se non manifestato c'è sempre nell'animo degli operatori sportivi, che malgrado tutto stringono i denti e si stanno facendo forza.

Il mondo del crossfit sta patendo l'emergenza Covid come tutto il settore sportivo. L'entusiasmo con cui Jose Javier Alvarez Gomez incoraggia i suoi atleti è ammirevole. Abbiamo bisogno ora più che mai di sorrisi e positività, e lo sport è sempre pronto a fornirci spunti per pensare positivo. Anche allenandoci come fanno i Marines americani, perché no.

Sport

Sport