lunedì, 26 settembre 2022

Informazione dal 1999

Politica

Olbia, campagna elettorale: Fratelli d'Italia presenta i candidati

Presente il capogruppo alla Camera Francesco Lollobrigida, assente Pera

Olbia, campagna elettorale: Fratelli d'Italia presenta i candidati
Olbia, campagna elettorale: Fratelli d'Italia presenta i candidati
Angela Galiberti

Pubblicato il 29 agosto 2022 alle 11:46

condividi articolo:

Olbia. Anche la Gallura, e in questo caso Olbia, viene toccata dalla campagna elettorale per le elezioni politiche si svolgeranno tra circa un mese. Ad aprire le danze è stato il partito Fratelli d'Italia che, ieri mattina, ha presentato i candidati al Doubletree. A fare gli onori di casa il coordinatore del circolo cittadino, Marco Piro; assente Marcello Pera, candidato proprio nel collegio uninominale del Senato per il Nord Sardegna. Presenti tutti gli altri: il deputato uscente Salvatore Sasso Deidda (capolista alla Camera),  Antonella Zedda (coordinatrice regionale e capolista al Senato), Gianni Lampis (assessore regionale all'Ambiente e candidato al senato nel collegio uninominale Sud Sardegna), Francesco Mura (candidato alla Camera), Giovannino Satta e Federico Porcu (Senato, collegio Gallura).

Le linee programmatiche del partito sono state delineate dal capogruppo Lollobrigida: ha parlato di trasporti, della perdita di importanti asset nazionali (come  la crisi che ha colpito le compagnie aeree nazionali, Alitalia e Meridiana/Air Italy), della necessità di discutere in Europa l'applicazione della Bolkestein che viene applicata in modo differente in altri Stati come la Spagna. Lollobrigida si è soffermato sul reddito di cittadinanza, definito come "denaro sperperato". Riguardo la spesa per il reddito di cittadinanza, Lollobrigida ha affermato che "La metà può andare a chi non può davvero lavorare, ma il resto deve essere messo a disposizione delle imprese".

Altro passaggio sul rispetto delle autonomie locali. Deidda ha accennato anche alla questione degli impianti eolici offshore. "Non siamo contro gli impianti eolici offshore, ma vanno pianificati insieme ai territori". L'impegno non è quello di essere rappresentanti del territorio in cui si è nati o in cui si viene eletti, ma dell'intera Sardegna.

Per FdI, il PNRR va modificato per tanti motivi. Per esempio, è presente solo l'attivazione del breve tratto ferroviario tra Olbia e l'Aeroporto Costa Smeralda, ma non c'è la Olbia-Nuoro. "Il governo - ha sottolineato Zedda - ha approvato il Pnrr con il parere contrario, espresso all'unanimità, della Commissione Ambiente della Conferenza delle Regioni".