lunedì, 18 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Moto olbiese esposta nel tempio italiano del Custom: grande successo

Moto olbiese esposta nel tempio italiano del Custom: grande successo
Moto olbiese esposta nel tempio italiano del Custom: grande successo
Laura Scarpellini

Pubblicato il 25 gennaio 2019 alle 14:51

condividi articolo:

San Teodoro, 25 gennaio 2019 - Si è appena conclusa l'ultima edizione del Motor Bike Expo di Verona, dove un cuore sardo ha pulsato molto velocemente nella sezione dedicata alla mistica arte del Custom, ovvero le moto personalizzate all'ennesima potenza. L'evento ha visto ben 2 padiglioni dedicati a questi verigioielli su due ruote, i quali vengono esposti solo dopo aver superato una severa selezione. E così diverse moto provenienti da tutta Italia possono vantare di essere state messe in mostra ai visitatori provenienti da tutto il mondo, superando criteri di selezione durissimi.

In questa edizione ha fatto la sua presenza anche la Sardegna, che con il Gallura Custom Cycles di San Teodoro, ha presentato una Harley Davidson personalizzata a dovere di proprietà Gianfranco Bardanzellu di Olbia. Tante ore di lavoro su questa meraviglia di Harley del 1977 colore "orange 21c" in cui le originali modifiche (tra cui un serbatoio olio motore ricavato da un estintore) non sono mancate. Il MBE da tempo è tra gli eventi più importanti e prestigiosi in europa riguardanti le moto personalizzate e ciò ha riempito di grande orgoglio questi appassionati sardi che con grande ardore portano avanti il loro amore per le Custom in tutte le loro forme.

Verona richiama ogni anno oltre 167.000 visitatori, superandosi ad ogni edizione e confermandosi così cuore pulsante del panorama motociclistico internazionale e punto di riferimento per tutti gli appassionati delle due ruote. Un appuntamento di riferimento per i più importanti brand del settore motociclistico che spaziano dalle Special allo Sport, coinvolgendo anche il mondo dell’Off-Road e del Turismo.

Alberto Grandi (per tutti Albert.one), leader indiscusso del Garage di Gallura Custom di San Teodoro, trasuda soddisfazione da tutti i pori per il risultato ottenuto e non manca occasione per ringraziare tutti coloro che lo hanno sostenuto in questa avventura così impegnativa. Un particolare ringraziamento di certo va a Andrea Temussi e Luci della Montagna di Porto Cervo, che hanno contributo alla trasferta del mezzo oltre mare.

Un grande riconoscimento a questi bikers di San Teodoro che hanno portato ad una delle più grandi manifestazioni del settore moto in Europa la grande passione per i motori unita alla competenza e alla bravura dell'Italia e della Sardegna in particolare.

Doppio lampeggio a tutti.

Cronaca

Cronaca