Da 218 giorni 5 ore 6 minuti 45 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli.

Spesati orizzontale
Cronaca Olbia

Mater Olbia, consiglio comunale straordinario: ci sono novità?

Il Mater Olbia con, accanto, alcuni protagonisti della vicenda: Scanu, Pigliaru e Nizzi
iRiparo orizzontale 1085

Olbia, 14 aprile 2018 – Che fine ha fatto il Mater Olbia? Arriveranno buone notizie da Doha – dove, in questo momento, si troverebbe il sindaco di Olbia Settimo Nizzi – oppure ci ritroviamo sempre fermi al solito punto?

Non c’è ancora l’ufficialità, ovvero la pubblicazione sull’albo pretorio del Comune di Olbia della convocazione, ma ieri si è riunita la conferenza dei capigruppo, presieduta dal Presidente del Consiglio Comunale Giampiero Mura, allo scopo convocare un consiglio straordinario.

Di cosa si è parlato? Intanto salterebbe la seduta dedicata al Piano di Utilizzo dei Litorali che, al momento, si troverebbe ancora in Regione: forse non è un caso l’approvazione di una delibera ad hoc (n°94 del 10 aprile 2018) della Giunta Comunale proprio dedicata alle concessioni balneari dal titolo “Direttive generali delle concessioni demaniali e il rilascio di autorizzazioni demaniali per la stagione balneari 2018, operanti per finalità turistico ricreative“.

Poi, ecco il punto Mater Olbia: per il 20 febbraio – salvo cambiamenti dell’ultimo minuto – è stato convocato un Consiglio comunale aperto dedicato al nosocomio privato olbiese finanziato dalla QFE in collaborazione con la Fondazione Gemelli. Oggetto della riunione? Non è ben chiaro, ma alcune fonti affermano che il Mater Olbia si sarebbe nuovamente “impantanato”.

Mancherebbero alcuni passaggi fondamentali, di natura politica, per consentire alla Qatar Foundation Endowment e alla Fondazione di andare avanti e di aprire nelle date previste (giugno 2018). In particolare, dovrebbe essere rinnovata la deroga ai tetti di spesa che era stata concessa nel triennio 2015–2017 e questa è una decisione che viene presa a livello nazionale. Dovrebbe essere il Parlamento (rinnovato) a dare l’ok al superamento del tetto con l’inserimento del provvedimento nella Finanziaria. Sempre secondo alcune fonti, la Regione Sardegna starebbe lavorando per ovviare al problema attraverso un lavoro certosino dei suoi uffici: di più non si sa.

A questo punto, considerando la varietà di voci che girano sul nosocomio olbiese targato Qatar, sarà proprio il Consiglio comunale aperto a chiarire la spinosa questione e a dare, se ve ne sono, buone notizie.

Al Consiglio comunale saranno invitati tutti gli stakeholder del territorio: i vertici della Regione Sardegna con gli assessori competenti e gli assessori olbiesi, i sindaci della Gallura, i parlamentari eletti, i consiglieri regionali, le parti sociali, la cittadinanza tutta, senza dimenticare l’uomo chiave della vicenda, Gian Piero Scanu, che tanto si è speso negli anni scorsi per l’ospedale ex San Raffaele. Sarà ovviamente presente il sindaco di Olbia, Settimo Nizzi.

morostesa abbigliamento olbia made in italy prima pagina
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Solarsi bollette fotovoltaico olbia acconto zero
Idea Service Noleggiare auto olbia cagliari noleggio lungo termine mezzi commerciali aeroporto
Commenti


Virali

ASPO orizzontale
In Alto