Da 1020 giorni 5 ore 31 minuti 17 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale offerte
Eventi

L’Università di Sassari celebra la Giornata della Memoria

DoubleTree by Hilton hotel ristorante Olbia 1400

Sassari, 27 gennaio 2019-  L’Università di Sassari partecipa alla “Giornata della Memoria” con due inziative: oggi, 27 gennaio, a Budoni è andato in scena lo spettacolo “Sembri dipingere di rosso le parole…” un adattamento teatrale, a cura di MAB teatro, del testo di Sotera Fornaro, professoressa di Letteratura greca e Letterature comparate all’Università di Sassari.

La piéce racconta la storia di Zaira Coen, una docente di Scienze del Liceo Azuni di Sassari originaria di Mantova, deportata nel 1944 e morta ad Auschwitz.

Studio Dentistico Satta 300

La seconda iniziativa, prevista il prossimo 31 gennaio presso l’Aula Mossa del Dipartimento di Giurisprudenza, è una conferenza dal titolo “I processi penali militari per i crimini di guerra tedeschi in Italia e all’estero 1943-1945”. Relatore sarà Marco De Paolis, Procuratore Generale Militare presso la Corte Militare di Appello di Roma.

 Appuntamento alle 12.00 nell’aula Mossa di viale Mancini 5, nel Dipartimento di Giurisprudenza che ha organizzato questo evento in occasione della Giornata della Memoria 2019 di concerto con il Dottorato in scienze giuridiche e con la cattedra di diritto penale internazionale del Corso di Sicurezza e Cooperazione Internazionale. La partecipazione alla conferenza è aperta a tutti gli interessati.

Marco De Paolis è considerato uno dei maggiori esperti in Italia in materia giuridica di crimini di guerra della seconda guerra mondiale. In questo settore ha maturato una straordinaria conoscenza, anche per aver effettuato come pubblico ministero, negli ultimi 15 anni, le indagini relative ad oltre 450 procedimenti per eccidi di popolazione civile e di militari italiani commessi in Italia e all’estero dopo l’8 settembre 1943; principalmente quando lavorava a La Spezia, a seguito del ritrovamento nel 1994 del cosiddetto “armadio della vergogna”, ha istruito e portato a dibattimento numerosi processi (in tutto 17, dal 2003 al 2013) per le più gravi stragi nazi-fasciste compiute dai tedeschi in Italia e all’estero durante la seconda guerra mondiale: Sant’Anna di Stazzema, Marzabotto, San Terenzo e Vinca, Cefalonia, per citarne alcune.

Per molti anni è stato docente di Diritto penale, Procedura penale e Diritto penale militare in Accademie e Scuole militari, ed è autore di varie pubblicazioni a carattere scientifico nella materia del diritto penale militare, sul diritto umanitario e sul tema dei crimini di guerra in Italia, fra cui recentemente vari volumi e saggi sulla ricostruzione giudiziale dei crimini nazifascisti in Italia;

Collabora con le università di Milano “Bicocca” e “Roma Tre” e con il Centro Alti Studi della Difesa (CASD) per le materie di Diritto Penale Sovranazionale e Diritto Umanitario.

L’incontro con Marco De Paolis è un’attività con cui l’Ateneo di Sassari celebra la Giornata della memoria (27 gennaio).

 

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

In Alto