Thursday, 28 September 2023

Informazione dal 1999

Arte e Spettacolo, Cultura

Lo scrittore sardo Francesco Pala vince il Premio Neri Pozza

Si tratta di uno dei riconoscimenti più prestigiosi in campo letterario

Lo scrittore sardo Francesco Pala vince il Premio Neri Pozza
Lo scrittore sardo Francesco Pala vince il Premio Neri Pozza
Camilla Pisani

Pubblicato il 17 September 2023 alle 09:00

condividi articolo:

Olbia. Nella serata di gala al Teatro Nuovo, lo scorso 28 luglio, si è svolta la VI edizione del prestigioso Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza, una delle più attese celebrazioni letterarie dell'anno. Questo evento ha come obiettivo principale riconoscere e premiare i talenti emergenti nel mondo della scrittura, in particolare nella categoria degli under 35. E quest'anno, la Sardegna può essere orgogliosa della vittoria del giovane scrittore nuorese, Francesco Pala, con il suo straordinario lavoro "Itinerarium mentis in Lenin".

Il Premio Neri Pozza ha visto la partecipazione di cinque finalisti altamente talentuosi, selezionati il 28 luglio scorso: Giulia Bartolini con "Strada Provinciale 33", Silvia Ganzitti con "Lupi", Serena Lavezzi con "L’ultima balena", Francesco Pala con "Itinerarium mentis in Lenin" e Sabrina Quaranta con "Liberaci dal male". Ognuno di loro ha portato una ventata di freschezza e creatività al mondo della letteratura.

La cerimonia di premiazione, condotta dall'attrice Francesca Cavallin, ha avuto l'onore di ospitare due grandi nomi nel panorama dell'arte e della cultura: l'attore Alessandro Preziosi e la scrittrice inglese Natasha Solomons, autrice del celebre romanzo "Romeo e Rosalina".

Durante la serata, l'Ensemble dell'Orchestra Terra Madre, diretta da Simone Campa, ha accompagnato il pubblico con emozionanti note musicali, creando un'atmosfera incantevole. Ma il momento culminante è stato quando Alessandro Preziosi ha incantato tutti con la sua lettura di brani tratti dal classico "Niente di nuovo sul fronte occidentale" di Erich Maria Remarque. Quest'opera, pubblicata in Italia da Neri Pozza, è stata recentemente adattata per il grande schermo, vincendo ben quattro premi Oscar. Il romanzo, ambientato durante la Prima Guerra Mondiale, è universalmente riconosciuto come un capolavoro della letteratura antimilitarista e un appassionato inno pacifista contro l'insensatezza dei conflitti armati.

Ma la vera stella della serata è stato Francesco Pala, lo scrittore sardo che ha portato a casa il prestigioso Premio Neri Pozza 2023 con il suo lavoro "Itinerarium mentis in Lenin". L'autore ha dimostrato di possedere un talento straordinario nella narrazione e nella scrittura, conquistando non solo l'ammirazione della giuria ma anche un premio di 25mila euro e l'opportunità di vedere la sua opera pubblicata dalla casa editrice Neri Pozza.