sabato, 16 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

L'incontro tra due isole, l'eleganza sussurata di Giovanna Campisi

L'incontro tra due isole, l'eleganza sussurata di Giovanna Campisi
L'incontro tra due isole, l'eleganza sussurata di Giovanna Campisi
Laura Scarpellini

Pubblicato il 23 settembre 2019 alle 19:01

condividi articolo:

Olbia, 23 settembre 2019 - Quest'anno Settembre è coinciso con l'epilogo di un lungo lavoro portato avanti per mesi, da parte di Giovanna Campisi.

La stilista, designer, maestra nell'organizzare eventi che coinvolgano moda e bellezza, nella serata organizzatanella Piazza della Marina a Porto Cervo, daInsula, ha svolto un duplice ruolo. Ha sfilato con la sua originale collezione di abiti ricercati e raffinati, e nello stesso momento è stata la magistrale regista della serata, occupandosi della creazione dell'evento stesso.

Giovanna di origine siciliana, ha eletto Olbia a sua seconda casa da tempo. Qui si dedica con passione alla moda. Si ispira alla tradizione dei tessuti, all'eleganza dei dettagli. Il suo passato di designer le impone quella pulizia delle linee e quella ricercatezza nei minimi dettagli, che sanno ben fare la differenza. Il calore poi della sua terra d'origine, la Sicilia, si concilia con il suo estro. Abiti sinuosi, talvolta impalpabili e leggeri che sanno regalare fascino e far sentire unica e indimenticabile chi li indossa.

"Inizio ad avvicinarmi al mondo della moda nel 2001 a Palermo durante i miei studi di architettura. La mia passione inizia con gli accessori, borse collane portandomi poi ad occuparmi degli outfit. Successivamente proseguo dedicandomi alla creazione di abiti da autodidatta. Sono stata facilitata dai miei studi che mi hanno permesso di passare dalla fase bidimensionale, a quella tridimensionale della sartoria." Misurarsi con la macchina da cucire è stato il vero banco di prova. Poi dalla Sicilia, arrivata qui a Olbia, nel 2005 apre un piccolo laboratorio. Partono così le prime sfilate. Nella sua Palermo era già molto attiva e partecipava con passione al fermento creativo di quegli anni, in cui il cuore della Sicilia mostrava tutto il suo estro. Il Teatro Politeama e il Teatro Massimo erano lo scenario per eventi di moda confezionati per la televisione. "Sono stata coinvolta e ad oggi lo ricordo davvero come un periodo di grande soddisfazione creativa. Una vetrina che mi ha permesso di portare le mie creazioni a Milano, Roma e ovunque venisse richiesto il mio estro".

Giovanna ha gli occhi che brillano di una luce bellissima quando racconta del suo lavoro, pur mantenendo un contegno e un tono pacato, classico di chi si sente più a proprio agio dietro le quinte di un grande evento.

"Da qui parte la mia fase oltre che creativa anche commerciale dedicandomi al mio negozio prima e poi alla promozioni di brand del territorio, nel corso di eventi di richiamo internazionale. Ho dato vita anche ad un'agenzia di moda. Il vero motore che mi spinge ovunque è la mia grande passione per la moda, per l'arte, il design,tutto quello che può essere interessante e creativo. La mia ultima avventura ora è in radio con un mio programma su Radio Internazionale Costa Smeralda, in cui conduco"Progetto Moda" dalle ore 10.00 alle 11 ogni martedì. Mi occupo di intervistare i brand che reputo più interessanti, gli enti, gli stilisti e tutto ciò che reputo interessante, immagine moda lifestyle. Si entra nella moda e nelle case con stile. Ho iniziato l'anno scorso, questo percorso che ci traghetterà fino la prossima estate".

"Il mio sogno da realizzare è una sfilata a Milano. In questo contesto credo di avere esaurito un ciclo creativo. Ho dato vita anche al progetto "Isole Faber" che permette ai creativi del territorio di creare sinergie collaborando per eventi e situazioni stimolanti. Un concetto forse ancora un po' prematuro che non è stato pienamente percorso. Con il progetto Insula a Porto Cervo, l'evento moda è stato molto impegnativo. Mi sono cimentata anche nella creazione di foulard in seta con stampa digitale che riproducono splendidi nuraghe. Associando cibo e moda si può dare vita ad una forma d'arte che funziona tantissimo e affascina. Proprio su questa idea ha preso forma nella mia mente l'evento "Insula Sardegna tra moda e tradizione". Moda ad altissimi livelli, inframezzi con il coro Olbia Folk Ensamble e il Gruppo Folk Olbia, hanno dato origine ad una serata in cui hanno legato tra loro tradizione , antichità e le eleganze legate al territorio."

Giovanna ha ancora tanto da offrire a questa terra che la ospita e la rende comunque ogni giorno più partecipe, dandole la possibilità di mescolare i suoi tasselli ricchi di eccellenze , storia e bellezza. Malgrado le sue contraddizioni, le grandi isole Sicilia e Sardegna sono molto affini.

Aspettiamo il prossimo evento o la prossima creazione di questa talentuosa creatrice siciliana, che in tutto quello a cui si dedica mette cuore e tanta competenza. E' sua la raffinatezza dei piccoli dettagli, e il valore aggiunto di chi sussurra da dietro le quinte, facendosi portavoce del grande valore della bellezza, ne fanno una personalità unica che ha ancora moltissimo da dire.

Cronaca

Cronaca