domenica, 20 giugno 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Golfo Aranci, nasce il movimento per salvare la Spiaggia del Genio

Golfo Aranci, nasce il movimento per salvare la Spiaggia del Genio
Golfo Aranci, nasce il movimento per salvare la Spiaggia del Genio
Angela Galiberti

Pubblicato il 11 luglio 2014 alle 08:34

condividi articolo:

Golfo Aranci, 11 Luglio 2014 - Mentre gli operatori del settore si leccano le dita in attesa del via libera ai lavori, a Golfo Aranci qualcuno mette in dubbio il futuro sviluppo portuale del paese. A farlo è il Movimento "Salviamo la Spiaggia del Genio", un gruppo di golfarancini che - dopo aver visionato con attenzione la parte del Piano regolatore portuale che riguarda il loro paese - hanno deciso di darsi da fare e di alzare la voce per proteggere la Spiaggia del Genio. Questa spiaggia sarà infatti coinvolta nel futuro sviluppo turistico del porto di Golfo Aranci e probabilmente verrà cancellata da banchine e moli. A rischio vi anche il pozzo sacro Milis, già danneggiato a suo tempo dai lavori della ferrovia. Il movimento "Salviamo la Spiaggia del Genio" sta raccogliendo le firme su change.org per scongiurare questo ennesimo disastro ambientale. Nella pagina del movimento, il gruppo discute delle scelte del Prp, ma mette anche in discussione il modello di sviluppo che Golfo Aranci sta seguendo. Il movimento si chiede se sia giusto distruggere una spiaggia per far largo agli yacht, se il deprezzamento del prezzo delle case non sia una conseguenza dell'eccessiva cementificazione del paese, se è giusto pernsare ad uno sviluppo che va ad arricchire solo gli esercizi commerciali e i proprietari delle seconde case. Giuseppe Fasolino, sindaco di Golfo Aranci, non ha tardato a rispondere alle critiche dei suoi compaesani. "Con grande dispiacere e dolore abbiamo portato avanti questa iniziativa - ha affermato Giuseppe Fasolino -. Qui si tratta di decidere se vogliamo portare avanti un piano che va ad inserire nell’economia del nostro paese il turismo di target elevato dei maxi-yacht con gli innumerevoli benefici per il territorio che ne conseguono tra nuovi posti di lavoro per i residenti, indotto per le attività commerciali ed i servizi a terra e, ancora, l’eliminazione di un obrobrio come la sopraelevata, migliorando la viabilità della zona; o se preferiamo rinunciare a tutto questo per una spiaggia che è già comunque compromessa perché vicina al porto commerciale in cui sono in corso i lavori per accogliere le navi da crociera, altro importante indotto per l’economia del paese". Fasolino ha rispedito al mittente anche le critiche riguardanti il pozzo Milis. "Trovo doveroso specificare - ha sottolinato il sindaco Giuseppe Fasolino - che il Pozzo sacro Milis, il sito di grande interesse storico ed archeologico, contrariamente a quanto sostenuto da qualcuno, sarebbe tutt’altro che danneggiato, ma questo progetto permetterebbe invece di valorizzato, creando finalmente un percorso in grado di accogliere i visitatori". Per discutere del tema, lunedì 14 Luglio alle ore 10.30 presso l’aula consiliare del Comune golfarancino si svolgerà un incontro con l’Autorità Portuale.