mercoledì, 12 maggio 2021

Informazione dal 1999

Politica

Covid, presto nuovo decreto: riaperture graduali, pass per spostamenti ed eventi

Le indiscrezioni sulla ripartenza

Covid, presto nuovo decreto: riaperture graduali, pass per spostamenti ed eventi
Covid, presto nuovo decreto: riaperture graduali, pass per spostamenti ed eventi
Olbia.it

Pubblicato il 19 aprile 2021 alle 16:30

condividi articolo:

Olbia. C'è grande attesa per il nuovo decreto del Governo Draghi, attualmente in lavorazione a Palazzo Chigi in collaborazione con il Cts e le Regioni: queste ultime spingono per riaprire il prima possibile, ma l'orientamento del premier sarebbe quello di avere delle aperture graduali a partire dal prossimo 26 aprile.

Se è difficile dire quando la Sardegna potrà finalmente tornare a respirare - ormai è iniziata la seconda settimana in zona rossa e i contagi sono ancora alti, oggi +199 nuovi casi - più semplice fare un discorso diverso a livello nazionale: l'idea è quella di tornare lentamente alla normalità. Al momento, a livello nazionale, hanno completato il ciclo di vaccinazione (2 dosi) solo poco meno di 4,5 milioni di persone. Le somministrazioni, invece, sono state 15,2 milioni: ancora troppo poche rispetto ai 60 milioni di italiani residenti. Su questo fronte, la Sardegna ha recuperato leggermente terreno: è sestultima in "classifica" con 387.749 dosi somministrate a fronte di 450.710 ricevute. Numeri sempre bassi (i residenti sono 1,6 milioni) dovuti non solo a problematiche locali, ma anche alle poche dosi consegnate.

Per quanto riguarda gli spostamenti, le indiscrezioni parlano di caratteristiche precise per spostarsi da regioni in zona con colore differente (anche arancione o rossa). Sarà necessario dimostrare una tra le seguenti opzioni: essersi vaccinati, essere guariti dal Covid-19 oppure aver fatto un tampone nelle 48 ore precedenti al viaggio.

Si parla anche di un pass: un certificato Asl oppure un'autocertificazione (in un aprima fase), tesserino sanitario nel quale caricare i dati, una app apposita con codice Qr oppure un'altra tessera digitale da realizzarsi ex novo.

Ulteriori dettagli nei prossimi giorni, quando il Governo deciderà cosa portare avanti.