martedì, 26 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Concorso "Giovani Leoni": trionfa olbiese

Concorso
Concorso
Angela Galiberti

Pubblicato il 13 maggio 2013 alle 19:25

condividi articolo:

Olbia - Quest'anno il concorso "Giovani Leoni" organizzato dalla Sipra in collaborazione l'ADCI (Art director club italiano) aveva un tema molto partcolare: confezionare un'immagine adatta per la petizione contro la pubblicità sessita ideata proprio dall'Adci. Argomento delicatissimo, oggi come oggi, in una paese come l'Italia dove le donne ancora non riescono a esprimersi in maniera compiuta proprio nel campo lavorativo. Il concorso è molto difficile e competitivo: ogni anno "Giovani Leoni", con le sue varie categorie, seleziona i migliori giovani under 28 nel campo della pubblicità. E per questa particolare categoria ha trionfato l'idea partorita da un duo molto particolare. Perchè uno dei due componenti è un olbiese doc: Giorgio Fresi. Fresi ha lavorato in tandem con la collega Laura Rodriguez a una idea che è piaciuta tantissimo alla giuria: Hillary Clinton - la potentissima Hillary Clinton, ex Segretario di Stato degli Stati Uniti d'America ed ex First Lady nell'era Bill Clinton - con mano fasciata da un guanto di gomma mentre cinge una spugnetta bagnata. L'idea è piaciuta talmente tanto che al duo Fresi-Rodriguez sono state chieste altre immagini. E allora ecco la pittrice Frida Kalo impegnata a confezionare dei calzini per bebè, il premio nobel Rita Levi Montalcini tutta ingrembiulata come una casalinga perfetta, l'energica Margaret Thatcher con in mano un bel piumino. Il significato di queste immagini è semplice e allo stesso tempo forte: se queste donne avessero seguito gli stereotipi cuciti addosso al mondo femminile non avrebbero mai fatto ciò che hanno fatto. E in Italia troppe donne in Italia faticano a realizzare i loro sogni a causa di questi stessi stereotipi che permeano fortemente la società. Società che si informa prettamente con la tv: e si sa che la tv mostra la donna solo come ornamento passivo. Complimenti vivissimi all'olbiese Giorgio Fresi e alla sua collega Laura Rodriguez.