mercoledì, 08 dicembre 2021

Informazione dal 1999

Politica

Arzchena, nuove aree commercio: tagli e nuove istituzioni

Ci sarà anche un info point

Arzchena, nuove aree commercio: tagli e nuove istituzioni
Arzchena, nuove aree commercio: tagli e nuove istituzioni
Olbia.it

Pubblicato il 24 novembre 2021 alle 12:55

condividi articolo:

Arzachena. Il 17 novembre scorso, il Consiglio comunale ha approvato il Piano del commercio relativo alla mappatura e alla riorganizzazione delle attività commerciali su aree pubbliche. L’obiettivo è quello di riordinare la materia, eliminare i punti di somministrazione e vendita non più adeguati e favorire la nascita di nuove imprese in linea con le attuali esigenze di sviluppo del settore nel centro urbano di Arzachena, nei borghi di Cannigione, Porto Cervo, Baja Sardinia e in particolari luoghi strategici a vocazione turistica. L’iniziativa è stata realizzata su proposta del delegato al Commercio e Attività produttive, Mario Russu.

“Il nuovo piano commerciale ha consentito di mappare le attività esistenti e quelle in scadenza, e di programmare uno sviluppo organico del settore, prevedendo l’eliminazione di alcuni punti vendita ambulanti e l’istituzione di nuovi su aree pubbliche o assimilate - spiega il delegato Mario Russu -. Si tratta di scelte dettate dall’esigenza di elevare il livello dei servizi offerti, crearne di nuovi dove oggi il mercato li richiede, ma anche di migliorare il decoro urbano e offrire altre opportunità di lavoro grazie all’assegnazione delle postazioni tramite bando pubblico. Con questo documento tutte le delibere precedenti e le vecchie regolamentazioni vengono riordinate e riviste, ovviamente nel rispetto delle norme regionali e nazionali”.

Il piano comprende una serie di elaborati tra cui il programma di urbanistica commerciale; il regolamento attività produttive e di somministrazione su aree pubbliche e assimilate; l’elenco delle postazioni commerciali stagionali o utilizzate in caso di manifestazioni.

“Alcuni esempi concreti. Abbiamo eliminato i posti assegnati da anni a camion bar o di vendita prodotti che sostavano lungo le strade, negli slarghi o in parcheggi dove, in alcuni casi, sono sorti centri commerciali e negozi - precisa il delegato -. Dove, invece, puntiamo a sviluppare attività turistiche e a servizio dei cittadini sono state istituite nuove postazioni. È il caso, tra le tante novità, delle nuove aree nei pressi del futuro parco di Saloni, o accanto alla pista ciclabile del lungomare di La Conia, o al porto di Cannigione, o vicino alla roccia monumentale del Fungo o, ancora, al porto di Porto Cervo. In quest’ultimo caso, al molo vecchio della Marina sorgerà l’info point turistico con spazio promozionale ed espositivo che sarà un punto di riferimento del Comune in Costa Smeralda da aprile a settembre. Accanto alla roccia simbolo di Arzachena, invece, sarà operativa una postazione con biglietteria per visite guidate, mentre al porto di Cannigione abbiamo individuato un’area destinata a esercizi per la vendita di prodotti ittici e artigianali. Confermato lo spazio dedicato da tre anni all’Info point commerciale di Baja Sardinia, che tanto successo ha riscosso tra i turisti e gli operatori della zona”.

L’elenco completo delle aree pubbliche soppresse, di nuova istituzione o di nuova assegnazione è disponibile nella sezione Albo Pretorio del sito www.comunearzachena.it.