lunedì, 28 novembre 2022

Informazione dal 1999

Cultura, Arte e Spettacolo

Arzachena: Fiorella Mannoia in concerto

L'evento per il Centenario di Arzachena

Arzachena: Fiorella Mannoia in concerto
Arzachena: Fiorella Mannoia in concerto
Olbia.it

Pubblicato il 11 maggio 2022 alle 12:23

condividi articolo:

Arzachena. Il mese di maggio ospita gli eventi organizzati dal Comune di Arzachena in occasione delle celebrazioni per il Centenario dall’autonomia da Tempio Pausania (1922-2022). Sabato 21 maggio alle ore 21, gli arzachenesi festeggiano il loro compleanno insieme a Fiorella Mannoia per una data speciale, unica in Sardegna, che si aggiunge al fitto calendario live dell’artista, da marzo in scena nei teatri di tutta Italia con la sua band.

Si legge nella nota del Comune: "In scaletta i brani che hanno contraddistinto la sua carriera, dagli inizi fino all’ultimo album Padroni di Niente. Il concerto si terrà al Parco XVIII Novembre (Tanca di Lu Palu) con ingresso gratuito. Con i grandi successi della musica italiana firmati Fiorella Mannoia, il Comune vuole celebrare la ricorrenza del centenario che, per tutto il 2022, sarà ancora commemorata con altri appuntamenti culturali".

"Ad accompagnare Fiorella sul palco ci saranno Diego Corradin alla batteria, Claudio Storniolo al pianoforte e alle tastiere, Luca Visigalli al basso, Max Rosati e Alessandro "Doc" De Crescenzo alle chitarre, e Carlo Di Francesco alle percussioni e alla direzione musicale dello spettacolo. La cantante sarà poi in tour dal nord al sud Italia a partire da luglio. Il calendario dei festeggiamenti per il primo secolo di vita di Arzachena come centro amministrativo autonomo entra nel vivo questi giorni dopo le presentazioni di libri, le ricostruzioni storiche, i festival, le mostre, l’esibizione della banda Brigata Sassari e i giochi dedicati ai ragazzi ospitati nelle scorse settimane".

"Sabato 14 maggio, infatti, ricorre la data di insediamento del primo consiglio comunale con Salvatore Ruzittu in veste di sindaco. Salvatore e il fratello Michele sono considerati i padri dell’autonomia di Arzachena per la lunga, decennale battaglia condotta a sostegno del territorio e dei diritti dei suoi abitanti, consci fin da allora dell’importanza strategica che il paese avrebbe rivestito dal punto di vista storico-archeologico e turistico in Sardegna", conclude la nota.

Foto di copertina di Francesco Scipioni.