Monday, 15 July 2024

Informazione dal 1999

Arte e Spettacolo, Cultura

Arte: un'antologica celebra il pittore e poeta Antonio Ruju nel centenario della sua nascita

La mostra rimarrà aperta fino al 7 ottobre 2023

Arte: un'antologica celebra il pittore e poeta Antonio Ruju nel centenario della sua nascita
Arte: un'antologica celebra il pittore e poeta Antonio Ruju nel centenario della sua nascita
Patrizia Anziani

Pubblicato il 21 September 2023 alle 06:00

condividi articolo:

Nuoro. Una mostra antologica ripercorre la vita e le opere del pittore nuorese Antonio Ruju nel centenario della sua nascita. Docente di disegno, storia dell'Arte e poeta, Antonio Ruju ( Nuoro 20 gennaio 1923- 6 dicembre 2006), per gli amici  semplicemente Tonino, è stato un pittore arguto e ferace nonché gallerista e generoso promotore della pittura e scultura presso l'allora famosa Galleria 31, importante spazio espositivo che si trovava nella parte alta del Corso Giuseppe Garibaldi, il "salotto buono" della Nuoro che fu. 

Fin dalla sua giovinezza, incoraggiato dal maestro Sebastiano Dessanay, Ruiu ha preso in mano i pennelli traendo proficua ispirazione dagli insegnamenti del celebre pittore conterraneo e più anziano di lui Giovanni Ciusa Romagna.

Affascinato dalla pratica della pittura en plein air, sarà proprio quest’ultima tecnica pittorica a caratterizzare tutta la sua ricca produzione di creativo e disciplinato ricercatore del colore.  Nel 1941 espone per la prima volta in una collettiva alla Camera di commercio di Nuoro.  Due anni dopo tiene la sua prima personale nella stessa città, poi la guerra con lo stop degli studi ed infine il diploma al Liceo artistico di Roma nel 1947. Da allora la dolce febbre per il disegno e la pittura lo travolgerà in un'appassionante giostra della vita che lo vedrà protagonista di un lungo elenco di mostre, esposizioni, riconoscimenti e premi non solo in Sardegna, ma anche nel resto d'Italia e all’estero. 

Profondamente legato alla sua terra, agli infiniti spazi, i volti, il mare, Ruju non ha mai smesso di rappresentare la natura con le sue molteplici sfaccettature, i suoi contrasti cromatici, le sue particolarità paesaggistiche e quelle singolari luci ed ombre difficili da raffigurare se non si è disposti ad assecondare con padronanza i propri sentimenti, i fecondi silenzi, le inquiete solitudini, le attese, lo stupore, la poesia.   

Uno stile di vita senza fronzoli il suo, ma vissuto come avvolto dai suoi colori ad olio ed i pastelli, speso per l’Arte con la A maiuscola, ma anche per lo studio e l’esercizio costante, i suoi studenti, la famiglia, gli amici e la sua gente. Un amore viscerale per Nuoro, dove aveva scelto di vivere e di lavorare, ma anche per la Gallura e Olbia, dove si ritirava nella sua casa sul mare per rilassarsi, scrivere o dipingere. La sua arte è stata un inno alla natura, alla sua bellezza, alla sua forza, alla poesia.

 Oltre alla pittura, Antonio Ruju nel corso della sua vita si dedicherà infatti anche alla scrittura. Le sue poesie sono raccolte insieme a molti dipinti della sua produzione artistica nell'interessante volume biografico curato da Leandro Muoni dal titolo Artisti sardi, Antonio Ruju Una Vita per l’arte.

La "Mostra antologica a 100 anni dalla nascita di Antonio Ruju" sarà visitabile da oggi fino al 7 ottobre 2023, a Nuoro presso la Galleria "Il Portico" in piazza del Popolo 4.  L'esposizione raccoglie numerose opere tra dipinti ad olio e disegni a sanguigna e a pastello che ripercorrono le varie fasi della sua carriera artistica. Si tratta di un'occasione unica per ammirare le opere di uno tra i più interessanti ed autorevoli pittori sardi del Novecento che ha saputo affacciarsi al terzo Millennio interpretando con lungimirante sensibilità e originalità i cambiamenti, il paesaggio e la cultura della sua terra. 

Alla serata di inaugurazione prevista oggi, 21 settembre alle ore 18:00, interverranno il figlio Pasquale Ruju - scrittore e sceneggiatore di successo per la casa editrice Sergio Bonelli Editore - e la poetessa Rosalba Satta Ceriale. Durante l'evento verranno proposte alcune poesie di quest'ultima e dell'artista Antonio Ruju.

 Scrive Stefania Sini, curatrice della mostra antologica del pittore nuorese: “Sull'arte di Antonio Ruju hanno scritto molti e autorevoli studiosi, pittori, giornalisti, critici. Io porrei invece, l'accento sull'attualità di un pittore immerso nella natura. Il paesaggio che circonda la città natale è stato la fonte primaria dell'ispirazione dell'artista (...). E osservava Cara, non si tratta di un idillio provinciale, avulso dai fatti che accadono nella società dei nostri anni. Tutt'altro. L'attrattiva della mostra antologica proposta sta nel riscoprire, attraverso gli occhi di un pittore naturalista, il tumulto interiore o "l'autenticità espressiva dell'emozione" che il colloquio con la natura può sempre ingenerare. (...) Ad osservare le grandi tele, in cui brillano le molteplici tonalità di verdi delle vallate intorno a Nuoro la sensazione è quella di poter fare parte del tutto, e poco rileva che quei paesaggi dipinti appartengano ad un determinato territorio piuttosto che ad un altro, importa invece che la natura susciti emozioni ovunque ci si trovi. (...) Sta qui l'attualità di Antonio Ruju, un pittore ed un poeta, che dipingendo il particolare ci ha regalato l'universale e questo non conosce limiti di tempo e spazio, non conosce la desuetudine. Nient'affatto che arte isolana, isolata e provinciale”.

La Mostra antologica a 100 anni dalla nascita di Antonio Ruju rientra nel ricco calendario dei 50 anni di attività (1973 2023) della galleria d'Arte "Il Portico".  La mostra è gratuita ed è possibile visitarla tutti i giorni dal 21 settembre al 7 di ottobre 2023 secondo gli orari seguenti: dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.