lunedì, 28 novembre 2022

Informazione dal 1999

Cronaca

Air Italy, base Olbia a rischio? Lavoratori in sciopero

Air Italy, base Olbia a rischio? Lavoratori in sciopero
Air Italy, base Olbia a rischio? Lavoratori in sciopero
Olbia.it

Pubblicato il 16 novembre 2019 alle 12:45

condividi articolo:

Olbia, 16 novembre 2019 - Dopo un incontro con l'azienda (rappresentata dal Coo Rossen Dimitrov, dal Cto Marc Boraman, dal Dhr Sergio Boscarol, dal Cfo Josef Elzaro) le sigle sindacali Cgil Filt, Fit Cisl, Uil Trasporti e Ugl Trasporto Aereo hanno indetto uno sciopero di 4 ore per il prossimo 25 novembre.

A quanto si legge nella nota stampa delle parti sociali, le notizie per Air Italy non sarebbero buone.

Intanto, non c'è nulla di nuovo sulla continuità territoriale. Confermata l'intenzione di non volare da Alghero durante la chiusura dell'Aeroporto di Olbia.

Per quanto riguarda la nuova continuità, il cui bando non è, ancora uscito "al momento l' azienda nonè in grado di dare risposte certe fintanto non saranno note le condizioni del nuovo bando", scrivono i sindacati.

Sulla flotta, invece, vi sarebbero grossi problemi.

"La nota più dolente è stata la conferma del phase out di quasi tutti i 737NG attualmente inflotta, eccetto due macchine che saranno dismesse a fine 2020/inizio 2021 - scrivono i sindacati -.Qualora la Boeing non riuscisse nel breve termine a ricertificare l’operatività dei MAX siprospetta un incremento del wet lease".

Note dolenti per il call center.

"Per quanto riguarda il Call Center, l’azienda ha ribadito quanto già espresso nei precedentiincontri: si stanno valutando le modalità di outsourcing verso società terze. Purtroppo,l’impossibilità di gestire all’interno del settore le attività proprie di un vettore che si rivolgeprevalentemente ad un mercato internazionale, sta portando l’azienda a esternalizzare ilservizio".

Stesse brutte notizie per la manutenzione, la quale è strettamente legata alla flotta: "È di tuttaevidenza che senza una rotazione di un certo numero di macchine su Olbia, si rischierà untrasferimento definitivo sulla base di Malpensa".

Ecco perché i sindacati hanno proclamato 4 ore di sciopero per tutto il personale di terra.