Da 946 giorni 10 ore 14 minuti 4 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale offerte
Cronaca Gallura

Tempio arcobaleno: una cascata di gioia con ColorArt e i bambini

DoubleTree by Hilton hotel ristorante Olbia 1400

Tempio, 9 agosto 2020 – Mai come quest’anno dopo un cupo inverno passato in casa a causa del lockdown, c’era bisogno di colore. Le vibrazioni che ne riceviamo dalla vista di questo meraviglioso tappeto di pietre colorate a Tempio Pausania, non può che infondere in tutti noi allegria e gioia di vivere.

Anche per il quarto anno consecutivo, i veri protagonisti di Tempio a Colori, sono stati i volontari e i bambini. Centinaia di persone si sono dati appuntamento nella famosa città di pietra per colorarne un tassello del pavimento.

Covid Regione Sardegna

Ritroviamo l’ingegnere Manuel Marotto fervente mente creativa dell’associazione ColorArt, che ormai ci ha abituati a delle istallazioni che sanno coinvolgere e incantare: “Quest’anno con ColorArt e l’arch. Pattitoni avevamo in programma tante installazioni, ad Arzachena e Tempio come in tante altre cittá. Purtroppo l’emergenza sanitaria ha sconvolto tutti i piani, oltre alle nostre vite,ma abbiamo cercato ugualmente di trovare una cura omeopatica per l’umore con il  Coloravirus”.

“Anche quest’anno per il Lastricolor, il gigantesco mosaico policromatico che ogni estate a partire dal 2016 si dipana per le vie del centro storico di Tempio, e che assume un importante significato simbolico, sono stati adoperati coloranti naturali. – prosegue Marotto – Basti pensare che il conservante è la Vitamina C!  Il resto è tutto acqua, lecitina di soia, caseina, olio di lino, essenze vegetali e derivati degli agrumi, che conferiscono un gradevole aroma trattandosi di basi alimentari.  Nessun prodotto di origine sintetica”

L’edizione di quest’anno è stata particolarmente sentita e attesa da tutti. Quasi a voler testimoniare una ripresa, una rinascita per la nostra amata Gallura. Marotto non perde occasione per rendere un omaggio a tutti i piccoli artisti che si sono adoperati per la riuscita dell’opera finale:”Quale messaggio più positivo può esserci della felicità di un esercito di bimbi che, dal primo pomeriggio, attende impazientemente di poter contribuire con la propria pennellata a restituire un attimo di normalità dopo mesi di paure? Ecco quindi che il Lastricolor, vetrina di “Tempio a Colori”, diventa definitivamente la festa dei bambini che armati di rullino, guanti e dell’immancabile mascherina, rigorosamente colorata e distribuita da ColorArt, hanno permesso a Tempio un risveglio colorato quanto mai gradito”.

Un impegno travolgente che ha coinvolto volontari, associazioni che di certo conferisce un valore aggiunto a “Tempio a Colori”. L’ importante manifestazione  è supportata dall’amministrazione comunale di Tempio Pausania, dall’assessorato regionale al turismo, e dalla Fondazione di Sardegna. L’evento artistico è un chiaro  esempio di quanto l’arte urbana possa essere un ottimo volano per la promozione della patrimonio architettonico della città di Tempio. Tutta una serie  di eventi artistici che culmineranno poi con  sorprendenti le suggestive, installazioni artistiche di Natale.

Altra istallazione ormai divenuta simbolo della Gallura, è “La scalinata con l’arcobaleno”, eletta in rete  un simbolo importante per Arzachena, tanto come il Lastricolor per Tempio. Eventi che ormai tanta è forte la richiesta di un nuovo appuntamento, che gli ideatori non possono sottrarsi ad una nuova edizione.

“L’immagine della scalinata di Santa Lucia – ci racconta Marotto – lo scorso anno ha polverizzato ogni record di visualizzazioni e condivisioni sui social. Ci sono account e siti dove sono stati superati i 100.000 like. Nelle prime settimane, solo sui siti monitorati, sono stati superati i due milioni.Un risultato sconvolgente soprattutto per me quasi incomprensibili, visto che  non ne seguo le dinamiche. A quanto pare lo stesso Instagram con ashtag #arzachena  era ed è letteralmente invaso dalle sole immagini della scalinata.”robabilmente il successo nasce dal significato positivo dell’arcobaleno che noi tutti ci fermiamo ad ammirare dopo ogni pioggia. Un fenomeno naturale irresistibile. E proprio perché era necessario un messaggio positivo in questo periodo,  viste anche le richieste continue di chi cercava la scalinata con l’arcobaleno, abbiamo deciso di “posarlo” nuovamente per poterci ancora camminare sopra. Sic e sempliciter, senza altri significati che vadano oltre l’attrattivitá quasi magnetica dell’immagine.  E lo abbiamo fatto al consueto modo,  cioè cercando la massima partecipazione e condivisione del pubblico, pur con le limitazioni imposte quest’anno dall’emergenza Covid”.

“Ed ecco che, come lo scorso anno,  l’opera è stata realizzata con l’aiuto delle piccole, e bravissime,  allieve della scuola di danza Aristeia accorse con fratellini ed amici, oltre alla associazione ColorArt con Giulia Balloon, all’arch. Marilena Pattitoni e a Antonio Asara. La tecnica utilizzata quest’anno,   – prosegue a  raccontarci Marotto -quantomai divertente per i giovani attori, prevedeva che le pitture venissero fatte gocciolare e schizzate casualmente sia sulle pedate che sulle alzate per creare un intreccio di colori in contrasto (che la foto del primo gradino illustra pienamente) visibile dall’alto come dal basso.  Qualche schizzo nella foga artistica giovanile è finito sulle fioriere in plastica o sul basamento di qualche parete, che ovviamente verranno facilmente ripulite, trattandosi di pitture completamente naturali appositamente prodotte per le installazioni temporanee.Il contenuto delle pitture è tutto naturale ed ecologico, lo stesso utilizzato per Lastricolor”. 

Vivere a colori sembra essere l’imperativo dell’associazione ColorArt, che fin quando continuerà a stupirci facendoci sgranare gli occhi come un bimbo. avrà raggiunto lo scopo di averci sfiorato il cuore.

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

iRiparo Olbia dieffe 1400 domenico castaldo
In Alto