Tuesday, 21 May 2024

Informazione dal 1999

Annunci, Bianca, Cronaca, Eventi

Tempio, al via il corso di bioetica “Il servizio alla vita”

Ecco i dettagli del corso organizzato dall’IEM in collaborazione con l’AMCI

Tempio, al via il corso di bioetica “Il servizio alla vita”
Tempio, al via il corso di bioetica “Il servizio alla vita”
Ilaria Del Giudice

Pubblicato il 31 March 2024 alle 10:00

condividi articolo:

Tempio. Il ramo della bioetica è un campo della scienza molto dibattuto e di estrema attualità, sia in ambito teologico che medico e, più in generale laico, in quanto interessa ogni singola persona in quanto tale. Molte delle tematiche che affronta, infatti, riguardano questioni che necessitano di essere esplorate e su cui è importante confrontarsi, specialmente alla luce delle nuove ideologie e legislazioni, per avere una panoramica più chiara possibile a livello medico-scientifico e, di conseguenza, compiere scelte consapevoli da un punto di vista etico-morale. Ecco perché l’Istituto Euromediterraneo di Tempio ha ritenuto opportuno organizzare, in collaborazione con l’Associazione Medici Cattolici Italiani – sezione diocesi di Tempio-Ampurias, il corso formativo dal titolo "Il servizio alla vita. Le sfide attuali alla luce della proposta cristiana", incentrato sugli attuali temi della bioetica. I vari incontri si svolgeranno durante i mesi di aprile e maggio e saranno tenuti dal Dott. Franco Pala.

Si legge nella nota dell’Istituto Euromediterraneo: “Il corso, che avrà inizio il 6 aprile, si svolgerà il sabato mattina dalle 10.00 alle 12.00 presso i locali dell'IEM e terminerà con un evento dal titolo "Da Ippocrate al Buon Samaritano. La bioetica tra controversie ed opportunità", previsto per sabato 11 maggio presso il Museo Archeologico di Olbia. L’iniziativa è rivolta al personale sanitario, agli operatori pastorali, ai membri delle associazioni di volontariato ed è aperto a tutte le persone interessate alle problematiche emergenti in bioetica. Il percorso di formazione e il convegno dell’11 maggio si concentrano sull'esplorazione delle questioni morali emergenti nell'ambito scientifico e tecnologico della biomedicina e delle scienze della vita. Attraverso un'analisi rigorosa delle controversie attuali e delle prospettive emergenti, saranno esaminate le sfide etiche caratterizzanti il contesto contemporaneo. In parallelo, si cercheranno di individuare le opportunità che un approccio eticamente orientato può offrire per guidare gli sviluppi scientifici e medici verso esiti positivi per la società. L’obiettivo è quello di fornire ai partecipanti gli strumenti concettuali necessari per affrontare tali dilemmi in modo informato e riflessivo, promuovendo una comprensione più approfondita delle questioni bioetiche cruciali nel mondo attuale”.

Ecco gli argomenti che verranno trattati durante i vari incontri:

-6 aprile: L’antropologia cristiana e la teologia del corpo: un nuovo umanesimo

-13 e 20 aprile/4 maggio: “Le problematiche attuali sull’inizio della vita”;

- 11 maggio: “Il nuovo umanesimo: quale uomo vogliamo curare? – Questioni aperte sull’inizio vita: fecondità e medicina riproduttiva – Questioni aperte sul fine vita: la bioetica al letto del malato”.

I relatori che interverranno durante il convegno saranno: lo specialista in Anestesia e Rianimazione Presidente AMCI di Tempio-Ampurias/Olbia Franco Pala; Maurizio P. Faggioni, docente di Bioetica presso l’Accademia Alfonsiana di Roma; Federica Sanna, specialista in Andrologia e Sessuologia clinica; Giacomo Corrado, specialista in Ginecologia Oncologica del Policlinico A. Gemelli di Roma; Carlo Abbate, referente dell’Ufficio Nazionale per la pastorale della salute e assistente spirituale hospice; Don Giorgio Diana, Direttore dell’Istituto Euromediterraneo.

Per maggiori informazioni e per le iscrizioni è possibile contattare la segreteria dell’IEM all’indirizzo [email protected]