Da 982 giorni 14 ore 7 minuti 17 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale offerte
Cronaca Olbia

Talenti Olbiesi: Nicola Russu, passione per la musica tra Roma e Olbia

Brili immobiliare 1400

Olbia, 12 settembre 2020 – La Sardegna per chi vi è nato esercita un legame fortissimo che può essere parzialmente scalfito solo quando si decide di inseguire una passione, un grande amore.

Così è accaduto anche per Nicola Russu che della musica ha fatto la sua ragione di vita. “Sono nato a Olbia e fin da bambino mi sono appassionato alla musica suonando da autodidatta una tastiera giocattolo. La  musica dance degli anni 90 è stato il pretesto e così ripetevo le melodie a modo mio le canzoni che passavano alla  radio”. Così ci racconta il giovane talento della musica olbiese che amava ascoltare  i grandi cantautori italiani  attraverso le musicassette e i vinili  dei  suoi genitori.

Studio Dentistico Satta 300

Poi la musica prende sempre più spazio nella sua vita e durante l’adolescenza prende parte alle prime coverband. “A 18 anni entro a far parte come tastierista nei Pazoba, storico gruppo olbiese ironic rock, col quale ho partecipato anche a Sanremorock. Quella fu   una bellissima esperienza che ricordo con piacere. Poi sono arrivati gli studi a Roma   al Saint Louis College of music nella facoltà di musica elettronica e ingegneria del suono, laureandomi nel 2018. Oggi lavoro nella capitale come musicista per molti artisti tra cui Scarda, importante cantautore indie pop, per il quale svolgo il ruolo di tastierista durante i live”.

Il tempo non è mai abbastanza per chi si divide tra Roma e Olbia, ma è nella capitale che  presso il suo studio, Nicola Russu produce musica per sé e per altri artisti.

La sua prima pubblicazione risale al 2012 con il titolo di  “Primadisubito”, e nel 2015 arriva  un ep chiamato “Profondo Russu” contenente 4 tracce di cantautorato Pop.

“Vivere tra Roma e la Sardegna è decisamente una grande fortuna. Sicuramente avendo parenti, amici ed una natura e mare splendidi qui in Sardegna, capita di sentirne la mancanza, ma cerco di tornarci  almeno 3 volte l’anno e durante l’estate rimango più  lungo  possibile. – prosegue  Nicola Russu -. Roma mi ha letteralmente folgorato, e non trovo mai   le parole adatte per  descriverla. Ogni suo angolo è magico, ed è il luogo in cui ho la mia dimensione lavorativa”.

La sua ultima pubblicazione”MSDV” uscita a metà dello scorso maggio,  è una canzone particolarmente autobiografica che ha  eseguito, composto, arrangiato, mixato e masterizzato in camera  sua durante il recente lockdown. Il brano parla del rapporto che si va ad instaurare con una nuova città, lontano dalla zona comfort in cui si è nati; si colgono nuove sfumature e si guarda il mondo con una lente diversa. Si potrebbe leggere come una   dedica personale  e molto intima alla città di  Roma.

Un  talento  musicale come quello di Nicola Russu, trova assonanze con i grandi compositori della musica italiana da cui ha tratto spesso spunto e ispirazione: “Forse “Cirano” di Francesco Guccini è uno di quei pezzi che dopo averla ascoltata migliaia di volte non mi stanca mai e mi da le stesse sensazioni! La reputo un capolavoro e non nascondo che  avei tanto voluto essere stato io ad averla composta”.

La fase del lockdown ha segnato profondamente la scena musicale e per Russu  quest’anno è stato  un momento difficile per tutti da superare. “La ripartenza sono certo che sarà piena di nuova musica, nuove canzoni, nuove collaborazioni, e non vedo l’ora di risuonare dal vivo”.

Il mondo della discografia spesso cela vicoli ciechi in cui chi è alle prime armi  può rischiare di rimanervi imprigionato.” Un consiglio che mi sento di dare a chi desidera fare della musica la sua professione  è quello di non gettare la spugna alla prima difficoltà ma di continuare il proprio percorso, con impegno e dedizione. Tutto arriva con sacrificio e grande passione. Io ad oggi conservo il mio  sogno nel cassetto, che è quello di realizzare fare un pezzo con il grande Vasco. Chissà magari un giorno…”.

Per il momento la musica del talentuoso ragazzo olbiese la possiamo trovare sulle maggiori piattaforme digitale e sui social. Forse tra i vicoli di Roma un giorno sarà nell’aria una sua canzone, che ci trasporterà in un attimo nella sua Olbia, che gli ha dato la grinta necessaria per oltrepassare il mare con la sua musica.

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

Geasar summer 2020 1400
In Alto