lunedì, 18 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Scuole occupate, anche il Gramsci si unisce alla protesta

Scuole occupate, anche il Gramsci si unisce alla protesta
Scuole occupate, anche il Gramsci si unisce alla protesta
Olbia.it

Pubblicato il 03 dicembre 2014 alle 15:20

condividi articolo:

Olbia, 3 dicembre 2014 - È ufficiale: gli studenti del Liceo Classico e Linguistico A. Gramsci hanno occupato. Lo scorso venerdì 29 novembre tutti gli alunni hanno partecipato ad uno "sciopero bianco", che è stata una occasione per discutere di un'eventuale occupazione e delle relative motivazioni. Nei giorni successivi, gli studenti ne hanno discusso in diverse occasioni: obiettivo, prendere una decisione. Alla fine il dado è stato tratto. Dopo il Liceo Scientifico Lorenzo Mossa e l'Artistico F abrizio De Andrè, il Liceo Classico Antonio Gramsci è stato occupato nella serata di ieri e una piccola parte di studenti è rimasta persino a dormire la notte, collaborando fra loro con turni di guardia, affinchè nessun estraneo potesse entrare nell'area dell'istituto. Questa mattina, una consistente maggioranza del nucleo studentesco del liceo si è riunita nell'aula magna per fare il punto della situazione. L'assemblea ha quindi ribadito i punti chiave dell'occupazione - che sarà autogestita -, dopodichè è stato aperto il dibattito. Una minoranza di studenti si è detta contraria all'occupazioni. Alcuni avevano delle perplessità, altri hanno manifestato dubbi per la richiesta fatta agli studenti di rimanere anche nelle ore extra scolastiche. L'occupazione, però, va avanti. Restano da organizzare i vari gruppi per garantire pulizia e ordine, oltre che ai gruppi di studio. I ragazzi e le ragazze del Gramsci sono determinati a portare avanti questa protesta affinchè le istituzioni possano ascoltarli ed intervenire sugli ormai noti problemi: dalla fatiscente palestra ai liquami del cortile. Paolo Ardovino

Cronaca

Cronaca