sabato, 23 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Sardagna, malattie rare: un congresso sulla Mucopolisaccaridosi

Sardagna, malattie rare: un congresso  sulla Mucopolisaccaridosi
Sardagna, malattie rare: un congresso  sulla Mucopolisaccaridosi
Olbia.it

Pubblicato il 24 febbraio 2019 alle 11:04

condividi articolo:

Sassari, 24 febbraio 2019 – “Malattie Rare: focus su Mucopolisaccaridosi”
è questo il titolo dell'incontro che si terrà venerdì, 1 marzo, a partire dalle ore 9 nell'aula magna della Facoltà di Medicina in viale San Pietro. Un congresso per approfondire la tematica delle malattie rare che, secondo i dati a disposizione dell'Osservatorio malattie rare (Omar), ogni anno in Italia fanno registrare 19mila nuovi casi. Lo ha organizzato, in occasione della dodicesima giornata mondiale dedicata proprio alle malattie rare, l'unità operativa di Genetica e biologia dello sviluppo dell'Aou di Sassari, diretta dal professor Andrea Montella.

Lemucopolisaccaridosi sono un gruppo di malattie metabolichecausate da deficit di enzimi specifici. Questo gruppo di malattie è classificato nel gruppo dellemalattie da accumulo lisosomiale. Si riconoscono tre sindromi principali che rappresentano l’intero spettro della malattia, distinzioni che –spiega l'Omar– sono state poste sulla base dell’età di comparsa dei primi sintomi, della rapidità di progressione della patologia e della sintomatologia preminente.

Quattro le sessioni, due la mattina e due il pomeriggio, previste nel congresso chemetteranno a confronto medici, infermieri e associazioni di pazienti.La prima sessionesarà dedicata al modello delle mucopolisaccaridosi,la secondaalle terapie.

Quindi, in linea con il tema guida degli eventi 2019 “Integriamo l'assistenza sanitaria con l'assistenza sociale”, laterza sessionesarà dedicata appunto all'assistenza sanitaria e sociale con le testimonianze delle associazioni. A chiudere l'appuntamento sarà laquartasessionededicata all'approfondimento dei casi clinici.

L'eventoè accreditato con 7 crediti formativi per 55 medici delle specialità di Genetica medica, Medicina fisica e riabilitazione; Medicina interna; Cardiologia; Neurologia; Neuropsichiatria infantile; Ortopedia e Traumatologia; Pediatria; Pediatria di libera scelta; Medici di medicina generale; Neonatologia. Quindi anche per 25 biologi, 10 infermieri, 5 tecnici di laboratorio biomedico, 5 fisioterapisti. Per informazioni e iscrizioni è possibile consultare il sito webwww.acrosscongressi.comnella sessione "Eventi in corso".