domenica, 25 luglio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca, Nera

Rubano attrezzi agricoli e 800 litri di gasolio: arrestati

Operazione dei Carabinieri

Rubano attrezzi agricoli e 800 litri di gasolio: arrestati
Rubano attrezzi agricoli e 800 litri di gasolio: arrestati
Olbia.it

Pubblicato il 16 giugno 2021 alle 12:06

condividi articolo:

Santa Maria La Palma. I militari della Stazione Carabinieri di Santa Maria La Palma hanno eseguito, nella mattinata odierna, un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal tribunale di Sassari nei confronti di un 48enne e di un 53enne poiché ritenuti responsabili di un furto avvenuto lo scorso 7 febbraio, ai danni di un allevatore di Alghero. Nella circostanza erano stati asportati diversi attrezzi da lavoro, per un valore complessivo di oltre mille euro, nonché ben ottocento litri di gasolio agricolo.

Le indagini, svolte autonomamente dalla Stazione Carabinieri di Santa Maria La Palma, hanno consentito in breve tempo di ricostrutire modalità di esecuzione del furto e successivamente di individuarne i presunti responsabili, "in particolare grazie all’analisi di diverse immagini, registrate sulle telecamere del sistema di videosorveglianza cittadino", specifica la nota dei Carabinieri.

"L’esito delle attività di indagine, debitamente relazionato all’autorità giudiziaria, ha consentito di ricostruire un preciso e concordante quadro indiziario a carico dei due soggetti oggi destinatari della misura cautelare. Nella fase esecutiva, fondamentale e’ stato il supporto dello squadrone eliportato Cacciatori di Sardegna e della Stazione Carabinieri di Mores, che hanno consentito di procedere all’individuazione dei due arrestati per le successive attività di polizia giudiziaria. Nel corso dell’operazione sono stati infatti rinvenuti e sottoposti a sequestro molteplici materiali oggetto di furto, che saranno successivamente restituiti al legittimo proprietario. Al termine delle formalità, gli arrestati sono stati tradotti nelle rispettive abitazioni, in regime di arresti domiciliari", spiega l'Arma nella nota.