giovedì, 21 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Politica

Regionali, Andrea Murgia: più autonomia, più lavoro

Regionali, Andrea Murgia: più autonomia, più lavoro
Regionali, Andrea Murgia: più autonomia, più lavoro
Olbia.it

Pubblicato il 22 febbraio 2019 alle 20:37

condividi articolo:

Olbia, 22 febbraio 2019 - Tanti candidati presidente per queste regionali, tante sfumature di Sardegna: una di queste sfumature è Autodeterminazione che ha schierato come aspirante governatore Andrea Murgia, funzionario presso la Commissione Europea. "La politica è veramente distante - ha detto Andrea Murgia ai microfoni di Radio Internazionale -. Si è occupata per anni di Urbanistica, che frega a una persona dell'Urbanistica? Probabilmente interessava a qualche albergo, ma non a chi ha effettivamente grossi problemi. Il numero dei poveri, in Sardegna, è raddoppiato in 10 anni. Le famiglie povere sono 125.000: perché dovrebbero avere una risposta dalla politica se non l'hanno ricevuta negli ultimi 10 anni". "Ogni forza centripeta verso l'Europa corrisponde una forza centrifuga che mette un po' in crisi gli Stati Nazionali, ma la soluzione non è il sovranismo. Tutti i movimenti indipendentisti in Europa sono anche europeisti - ha continuato -. Allora ha senso che si acquisti il massimo spazio di autonomia possibile con il criterio della prossimità. E poi c'è una questione storica: noi siamo una nazione, siamo un popolo, al pari dei maltesi o dei corsi. Avremo diritto a questa autonomia: in parte è riconosciuta dallo Statuto, ma non è sufficiente". La domanda più pressante dei sardi, in questa campagna elettorale, è stata il lavoro: "Noi rispondiamo dicendo che potremo prendere la Regione e rivoltarla e farne un esempio di efficienza. Oggi è un enorme gigante che non funziona, senza indirizzo politico". Primo atto di governo? "La prima riunione di giunta la vedo affrontare questi argomenti: rinnovare ai medici la borsa di studio, finanziare i 1800 giovani agricoltori sardi in graduatoria, una delibera per creare l'ente che gestirà i siti archeologici sardi e infine una delibera di indirizzo che dice che la fascia costiera è inviolabile". I candidati galluresi di Autodeterminazione sono: Domenico Casula, Andrea Ogno, Piero Pala, Piera Azara, Emanuela C. Cauli, Sabina Sanna.

Politica

Politica