domenica, 14 agosto 2022

Informazione dal 1999

Annunci, Eventi

Pride Olbia: il collettivo Infogau raccoglie fondi con un concerto

Un concerto per autofinanziare la seconda edizione del Pride olbiese

Pride Olbia: il collettivo Infogau raccoglie fondi con un concerto
Pride Olbia: il collettivo Infogau raccoglie fondi con un concerto
Olbia.it

Pubblicato il 04 agosto 2022 alle 11:45

condividi articolo:

Olbia, 04 agosto 2022 - E' previsto per domani sera alle 21:30 il secondo appuntamento organizzato dai ragazzi di Pride Infogau. L'obiettivo è duplice: creare un momento di socialità e spensieratezza tra giovani e raccogliere fondi per l'organizzazione della seconda edizione del Pride di Olbia, prevista per il prossimo 26 agosto.

Per l'occasione, abbiamo parlato con i giovani del collettivo. "Infogau nasce l'anno scorso come collettivo, ma nel corso di un anno si è espanso ed ora è un'assemblea pubblica. Ha un'organizzazione orizzontale, tra noi non c'è gerarchia."

L'importante è creare uno spazio sicuro di condivisione e di dialogo, dove ognuno si possa vedere riconosciuto dall'altro e manifesti la propria libertà.

"Per realizzare i nostri progetti ovviamente abbiamo bisogno di fondi e tempo. Ecco perchè abbiamo già organizzato un evento in Piazza Mercato, un mercatino dove acquistare cibo, bibite, oggetti fatti da noi o donati dagli artisti." - ci raccontano. Il ricavato viene poi utilizzato per l'organizzazione di nuovi eventi e il finanziamento del Pride.

Appuntamento a domani, invece, al Party music club di Via Regina Elena, per la seconda serata di raccolta fondi: per l'occasione, alcuni artisti olbiesi (Sophia Murgia, Accabadanio, Undi-ci-sei, Delta Riders, Boar to be wild e Giovanni Cucca) si esibiranno in concerto. Il loro cachet verrà devoluto alla causa del Pride, il corteo che il 26 agosto sfilerà tra le vie olbiesi in difesa dei diritti della comunità LGBTQIAK+ e della lotta transfemminista.

"Gli eventi che abbiamo già organizzato sono stati molto soddisfacenti, sia dal punto di vista della partecipazione che della raccolta fondi" - spiegano i ragazzi - "per domani abbiamo scelto il Party music club perchè è già un locale molto frequentato dai giovani del collettivo, è un posto sicuro dove ognuno si sente a proprio agio."