Da 705 giorni 4 ore 28 minuti 35 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Sardinia Ferries
Cronaca Olbia

Olbia e i parcheggi pubblici “privatizzati”: attenzione alla sosta

Nomasvello Olbia 1085

Olbia, 05 dicembre 2019 – La denuncia di un padre e di un figlio, accusati di aver terrorizzato i vicini di casa per il parcheggio, riporta in auge in città una “strana usanza” diffusa in molte stradine laterali.

Si parla, ovviamente, della “privatizzazione” dei parcheggi pubblici: le famose strisce bianche, quelle in cui il parcheggio non si paga.

Spesati day 300

In alcune vie della città, solerti cittadini (fortunatamente non molti) – nella convinzione di avere un diritto di prelazione sul posto situato proprio davanti alla porta di casa – “privatizzano” lo stallo di sosta in maniera assai creativa.

I più pacifici tolgono subito lo spazio a qualsiasi strana interpretazione: sistemano davanti casa, sul parcheggio corrispondente, una serie di ostacoli.

Parliamo di blocchetti, secchi per la vernice, qualcuno usa persino delle sedie.

In questo modo il messaggio è chiarissimo: il parcheggio è “prenotato” e il povero automobilista non potrà che che allontanarsi alla ricerca di un territorio non segnato.

Poi ci sono persone un po’ meno pacifiche: quelle che, nottetempo, danneggiano le auto (casi, fortunatamente molto rari e anche molto difficili da dimostrare).

Infine c’è il bigliettino che avverte di lasciare libero il parcheggio poiché il proprietario della casa di fronte torna all’ora di pranzo e gradisce trovarlo libero.

Questo è successo a chi scrive qualche anno fa in una traversa di Corso Vittorio Veneto.

Come in ogni medaglia, vi è anche un rovescio e riguarda gli automobilisti indisciplinati.

A volte, e questo capita in vie molto strette con marciapiedi altrettanto stretti, sono i residenti che devono difendersi dai parcheggi selvaggi.

Tanti automobilisti hanno la brutta abitudine non solo di parcheggiare sui marciapiedi, ma di chiudere – con l’auto – le porte di ingresso. Il che crea notevoli disagi.

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti


Virali

Prink 1400
In Alto