mercoledì, 14 aprile 2021

Informazione dal 1999

Cronaca, Nera

Olbia sotto shock: Derosas e Marrosu, due uomini buoni

I due amici ricordati dal Gruppo Sardegna Soccorso

Olbia.it

Pubblicato il 14 marzo 2021 alle 15:53

condividi articolo:

Olbia. Due persone buone, stimate da tutti e ricordate con immenso affetto: Antonello Derosas e Mario Marrosu, le due vittime dell'incidente di ieri pomeriggio a Olbia, hanno lasciato un ricordo indelebile in tutti coloro che li hanno conosciuti e amati.

Erano amici, Antonello e Mario: entrambi facevano volontariato. Il primo era impegnato con l'Oftal ed era allievo soccorritore, il secondo era un autista soccorritore con Blsd e non vedeva l'ora di risalire sopra un'autoambulanza per aiutare le persone. I due erano amici e lavoravano insieme nell'edilizia: due persone mai ferme, generose, attente al prossimo, sempre con il sorriso pronto. 

Di loro ha parlato con affetto Claudio Cugusi, presidente del Gruppo Sardegna Soccorso.  Scrive il presidente Cugusi: "“Beh, novità ci sono? Come state a Cagliari?”. Allegro come sempre, anche nelle peggiori difficoltà, Mario Marrosu ci ha chiamati la settimana scorsa.
Da un anno aveva il brevetto di operatore Blsd ed era pure capace. Aveva voglia di risalire sulle nostre ambulanze, almeno per fare la stagione estiva da noi. Lavorare in cantiere, come stava facendo, è molto più duro. E non è tanto gratificante sotto il profilo morale. E Mario, come un autentico autista soccorritore del 118 sardo, ai valori di lealtà e solidarietà ci credeva davvero. Invece il destino ha voluto che un’altra auto lo uccidesse insieme al compagno di lavoro Antonio Derosas, persona mite, anche lui allievo soccorritore con il nostro rombo sul petto e iscritto alla neonata Sardegna soccorso Olbia odv".

"Anche a nome della rete Anas (Associazione nazionale azione sociale) esprimiamo la nostra profonda vicinanza alle famiglie nella speranza che la Giustizia faccia fino in fondo il suo corso".

Per omaggiare i due amici scomparsi, le ambulanze del Gruppo Sardegna Soccorso hanno suonato all'unisono alle ore 12.