Da 1017 giorni 9 ore 15 minuti 59 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale offerte
Cronaca Gallura

Olbia: la Lambretta e il sogno degli anni ’50 in una mostra di Senarega

Ventiquattro fotografie per raccontare il sogno della mobilità individuale

Brili immobiliare 1400

Olbia, 08 dicembre 2016 – Il giorno 15 dicembre, alle ore 18:30 presso la società dello stucco in via Cavour 43, sarà inaugurata la mostra fotografica “Marco Luigi Senarega e la Lambretta: Il sogno della mobilità individuale“, 24 foto sul mito del celebre scooter scattate verso la metà degli anni ’50.

Nei primi anni Cinquanta, l’Italia è interessata dal fenomeno della mobilità individuale, esigenza assai sentita e diventata ben presto un bisogno collettivo. Strumento di questo nuovo orizzonte di libertà è la produzione degli scooter, mezzi economici e in grado di essere condotti con facilità da chiunque.

Spesati article offerte 300

Marco Luigi Senarega, sempre attento ai fenomeni e alle dinamiche di massa, coglie immediatamente questo processo e, come sua abitudine, si appresta a documentarlo. La frequentazione di Luisa Albrizzi del Fringuello, intima amica e forse di più di Ferdinando Innocenti di Pescia favorisce l’avvicinamento ad uno degli strumenti principe di questo periodo, la Lambretta.

Scartata la troppo popolare e post bellica Vespa, si orienta a seguire il trionfo del più aristocratico degli scooter, attratto anche dall’assonanza del nome con quella del vino Lambrusco, del quale era particolarmente goloso. Semanticamente sceglie per la rappresentazione il formato quadrato, fedele alla sua rigorosa teoria della quadratura del cerchio, approccio che rimarrà per sempre suo e che caratterizzerà i lavori migliori.

Con il piglio dell’etnografo gira per il belpaese e seleziona con cura gli spazi ove dirigere il suo obiettivo. Sceglie quindi Genova e i suoi dintorni per esprimere compiutamente il suo processo creativo, e, inforcata una splendida edizione limitata della due ruote, caratterizzata da cromature di intenso nitore, segue un motoraduno e i suoi protagonisti.

È un’umanità ben caratterizzata quella che Senarega ci restituisce: scene e ambienti ci riportano ad un’epoca eroica, fatta di bardature pallide e di città spoglie e ambigue. La lambretta diventa protagonista di una rappresentazione singola e collettiva, lo strumento di appartenenza ad un mondo, l’elemento da ostentare e con il quale accompagnarsi per conquistare un carisma. Donne, bambini, passanti, ne vengono soggiogati e in un paese che faticosamente vuole scrollarsi di dosso il peso della guerra e il fardello della ricostruzione, la vicinanza con l’aristocratica motoretta costituisce magicamente un viatico per nuove libertà.

 

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

In Alto