giovedì, 05 agosto 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Olbia. "Giornata del ricordo": la città ricorda le Foibe

Olbia.
Olbia.
Angela Galiberti

Pubblicato il 07 febbraio 2018 alle 17:15

condividi articolo:

Olbia, 07 febbraio 2018 - Grazie a una iniziativa di Fratelli d'Italia, anche la Città di Olbia celebrerà la cosiddetta "Giornata del Ricordo": una giornata dedicata ai massacri delle Foibe, avvenuti nella Venezia Giulia e nella Dalmazia tra la Seconda guerra mondiale e l'immediato dopoguerra ad opera dei Comitati popolari di liberazione jugoslavi.

La commemorazione delle vittime italiane si svolgerà il 10 febbraio in Piazza Ennio Roych, capitano olbiese ucciso durante quella che oggi definiremmo senza mezzi termini come "pulizia etnica". Una strage dimenticata a lungo che la Sardegna ha pagato con 145 vittime.

L'appuntamento con ricordo coincide, inoltre, con l'uscita di un fumetto intitolato "Foiba rossa" che racconta la storia di Norma Cossetto: una donna italiana di 23 anni, studentessa, ripetutamente violentata, torturata, uccisa e gettata nelle foibe dai partigiani titini.

La storia a fumetti di Norma Cossetto verrà presentata sabato pomeriggio con un banchetto davanti alla Biblioteca Simpliciana dalle 16 alle 19.

"Le indescrivibili violenze anti-italiane in Istria, che culminarono in due fiammate tremende fatte di deportazioni, uccisioni sommarie, sevizie, annegamenti, lancio di corpi vivi nelle cavità carsiche costarono la vita ad oltre 10.000 italiani - spiega Marco Buioni -. Questa storia è una storia di frontiera, di confine, di un estremo angolo d'Italia che per anni è stata colpevolmente ignorata. Una storia che oggi diventa fumetto".