Saturday, 20 April 2024

Informazione dal 1999

Bianca, Cronaca

Olbia e Gallura: in estate aumentano gli agenti nei commissariati

E' quanto emerso durante un vertice in Procura a Tempio Pausania

Olbia e Gallura: in estate aumentano gli agenti nei commissariati
Olbia e Gallura: in estate aumentano gli agenti nei commissariati
Olbia.it

Pubblicato il 22 February 2024 alle 14:46

condividi articolo:

Tempio. Un vertice importante si è tenuto nella sede della Procura a Tempio Pausana, mettendo al centro dell'attenzione la situazione degli uffici giudiziari in Gallura e l'organizzazione della polizia giudiziaria, soprattutto a Olbia e nella rinomata Costa Smeralda.

La riunione ha visto la partecipazione del procuratore generale di Cagliari, Luigi Patronaggio, del questore di Sassari, Claudio Sanfilippo, e del procuratore di Tempio Gregorio Capasso. Durante il vertice, il questore Sanfilippo ha annunciato importanti provvedimenti per il potenziamento dei commissariati di Olbia e Porto Cervo, con un incremento significativo del personale. "Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha già stabilito le direttive - ha precisato il questore - ora stiamo solo aspettando l'effettivo arrivo dei nuovi uomini. Attualmente, il commissariato di Olbia conta 60 agenti, ma l'obiettivo è portare il numero a 90. Allo stesso modo, il commissariato di Porto Cervo, temporaneamente a Cannigione, dovrebbe aumentare a 45 uomini, praticamente un raddoppio delle risorse".

Per affrontare le sfide legate alla sicurezza nella prossima stagione estiva, è stata fissata una riunione del Comitato pubblico per la sicurezza con la prefetta di Sassari, proprio per discutere specificatamente delle questioni riguardanti la Gallura. Il questore Sanfilippo ha sottolineato l'importanza di anticipare le necessità legate alla stagione estiva, considerando le differenze tra il periodo invernale, più tranquillo, e quello estivo, particolarmente impegnativo soprattutto nella zona della Gallura. Le criticità riguardanti il palazzo di Giustizia di Tempio sono state esposte dal procuratore Capasso, che da tempo lamenta la carenza di personale e il sovraccarico di procedimenti.

"Nel 2022 abbiamo registrato circa 3.300 procedimenti pendenti e ne abbiamo introdotti altri 4.500, per un totale di 7.800 procedimenti nella Procura di Tempio", ha dichiarato Capasso. Ha evidenziato anche la sfida della gestione dei procedimenti da parte dei pochi magistrati presenti, sottolineando che "i processi non sono numeri, sono le storie e la vita delle persone". Il procuratore Capasso ha anche sollevato il problema del personale, indicando che attualmente ci sono solo 21 unità totali, un numero ritenuto insufficiente per far fronte alle esigenze del territorio gallurese. Lo riporta L'Ansa.