venerdì, 22 ottobre 2021

Informazione dal 1999

Politica, Cronaca, Bianca

Olbia, associazioni ancora prive di sedi comunali: tante potrebbero essere le possibilità

Associazioni e aggregazioni facevano parte del programma elettorale di Nizzi

Olbia, associazioni ancora prive di sedi comunali: tante potrebbero essere le possibilità
Olbia, associazioni ancora prive di sedi comunali: tante potrebbero essere le possibilità
Giada Muresu

Pubblicato il 24 settembre 2021 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. In città sono presenti diverse associazioni di volontariato ma la maggior parte di queste non possiede una sede, cosa che dovrebbero avere perché una sede fisica permette di fare attività sociali importanti oltre a consentire lo svolgimento di un lavoro migliore e di ricevere gli utenti, fare associazionismo ed eventi. Da sempre i Comuni tendono a dare delle strutture comunali quando le possiedono, e ad Olbia sono pochissimi gli edifici in possesso del Comune assegnati alle associazioni. Nizzi, sempre nel programma elettorale del 2016, nei suoi punti aveva promesso di concedere gli spazi comunali alle varie associazioni presenti, in cinque anni è stato fatto poco e nulla. Durante questo periodo è stato inaugurato il Community Hub, uno spazio di aggregazione nel quale appunto si svolgono delle attività legate pero all'ITI e all'agenda urbana, progetto finanziato con i fondi dell'Unione Europea per il quale è stato fatto un bando ed ha vinto una società. Non ci sono quindi - in questo momento - edifici comunali per associazioni. Si è parlato tanto dello stabile di Poltu Quadu che oggi ospita la Polizia locale e gli uffici di Abbanoa: un edifico che se riqualificato e messo a nuovo, potrebbe diventare il cuore pulsante non solo del quartiere ma di tutta la città, al servizio della comunità.

Così come si è parlato dell'ex palazzo delle ferrovie all'interno del quale non è ben chiaro cosa potrà sorgere, se verrà fatta la casa dello studente o un posto per le associazioni o ancora se ci saranno degli alloggi convenzionati. Di concreto, comunque, non è stato fatto nulla. Questo sabato verrà fatta la posa della prima pietra del Centro di aggregazione di Murta Maria, nel quale il Comune di Olbia ha ceduto lo spazio ma la parrocchia farà il resto. Il lato positivo è che in città molti edifici potrebbero essere messi a disposizione delle associazione senza il bisogno di costruire qualcosa di nuovo, magari semplicemente rimodernando un po' la struttura. Avere uno spazio comunale per le associazioni è fondamentale per operare meglio nel territorio, come è fondamentale la collaborazione tra queste e lo stesso Comune, oltre ad avvicinare i cittadini al volontariato.