Da 982 giorni 21 ore 1 minuto 3 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Sardinia Ferries
Eventi Olbia

Olbia: all’Acquedotto Romano l’emozionante musica a 432 Hertz

DoubleTree by Hilton hotel ristorante Olbia 1400

Olbia, 19 settembre 2020 – La nostra città di Olbia cela numerosi siti a testimonianza di un passato ricco di storia e grandi civiltà.

Sempre più spesso accade che luoghi che hanno tanto da raccontarci sul nostro passato, siano lo scenario più adatto per accogliere appuntamenti  suggestivi  e coinvolgenti a livello emozionale.

DoubleTree by Hilton hotel ristorante Olbia 300

È questo il caso del prossimo evento che si terrà a Olbia il 22 settembre alle ore 18.30 presso l’Acquedotto Romano in via Mincio. Le meravigliose rovine romane faranno da scenario al concerto  Sacre Armonie , concerto a 432 hz, tenuto dal progetto musicale di Lisa Frassi e Matteo Giorgioi  JYOTISHMATI 432 HZ.

Jyotishmati 432Hz è un progetto musicale che coniuga  gli antichi  testi sacri con il canto  e li  armonizza con musiche  originali al pianoforte. Ne risultano così delle melodie  molto suggestive che evocano il passato, ma in chiave moderna. Un insieme di vibrazioni che aiutano a rilassarsi facendoci  viaggiare oltre il tempo e lo spazio.

Le personalità che hanno dato vita a questo affascinante e coinvolgente progetto musicale sono Matteo Giorgioni  e Lisa Frassi. Il primo  laureato in storia contemporanea da 15 anni è presidente dell’ associazione Onlus Macondo Suoni di Sogni che ha realizzato progetti e servizi primari in una favela di Fortaleza. Oggi la ONLUS si occupa principalmente di realizzare campi per adolescenti che promuovono la condivisione e la gioia di vivere, gli stili di vita sani, il rispetto di se stessi degli altri e della natura circostante. Lisa Frassi è nata a Cremona, psicologa psicoterapeuta, ha sempre affiancato la passione per la musica al cercare di rispondere ai bisogni esistenziali dell’ uomo. Scrive e pubblica due libri a riguardo : Diario di un para orecchi rosso, alla ricerca della felicità per prove ed errori, e Bianca Vertigo. Approfondisce il rapporto tra mente e corpo acquisendo un master presso l’ospedale Bellaria di Bologna in psico oncologia. I due si innamorano nel 2007 e si sposano nel 2009, e unendo le competenze reciproche danno forma ad  un progetto musicale, anche terapeutico, e di vita. Da quattro anni hanno scelto di vivere in Sardegna con i loro due figli.

“La passione per la musica nasce come mezzo libero di espressione di emozioni e vissuti. – ci racconta Matteo Giorgioni –  Creare musica, scegliere un percorso artistico originale significa divenire liberi e portare un contributo positivo e armonia nella vita delle persone. L’ arte è lontana dalla corruzione, dalla politica, l’arte è libera e libera le menti, avvicinando le persone al cuore, alla loro essenza”.

Il loro percorso professionale si fonde con il loro stile di vita in  ogni momento, in ogni atteggiamento. Una grande consapevolezza verso il proprio mondo interiore e verso tutto ciò che li circonda, nel massimo rispetto e amore, li ha portati ad essere i grandi artisti che sono, in una forma spirituale molto  affascinante.

“Il più grande ostacolo affrontato professionalmente è stato quello di liberarsi dalle altrui aspettative evitando di entrare in schemi pronti e preconfezionati.  – Rispondono insieme Matteo Giorgioni  e Lisa Frassi, completando i concetti insieme -Abbiamo cercato di percorrere la nostra strada, scegliendo un percorso incerto e poco riconosciuto rispetto al lavoro tradizionale considerato un porto sicuro. Abbiamo preferito rimanere coerenti alla nostra anima. La più bella soddisfazione? Le persone numerosissime che vengono ai nostri eventi senza che nessuno ci abbia mai aiutato a promuoverci. Le persone che si emozionano, si commuovono, nelle quali piantiamo un seme di speranza ed amore”.

Scoprire le loro sonorità è un emozionante incontro coinvolgente  con uno stile di vita basato sul  grande rispetto e la  percezione dell’ “Altro”, Il concetto alla base di questa filosofia è che ognuno di noi sia una piccola parte di un “tutto” e che, con le sue piccole azioni, talvolta apparentemente insignificanti, si possa direttamente influire sulla realtà.

Le composizioni di  Giorgioni  con Lisa Frassi evocano inequivocabili messaggi universali di pace favorendo relazioni tra tutto ciò che vibra, che vive, che è frequenza. Il suo pianoforte e le sue esibizioni sono accordati a 432 Hz dopo l’incontro con le teorie scientifiche di Masaru Emoto. Il suo è uno studio continuo sulle relazioni tra oggetti e le vibrazioni che essi sanno trasmettere. Ne scaturisce la diffusione di un senso di pace e il di riequilibrio energetico a tutti coloro che seguono la loro musica.

Le loro melodie sono di facile approccio che non si limita ad un semplice ascolto: “Tutti possono accostarsi alla nostra musica, – ci racconta Lisa Frassi – appartenenti ad ogni tipo di religione, cultura o ideologia. La musica parla al cuore e quello ce lo abbiamo tutti. Certo, la frenesia, l ‘ottusità e l’arroganza sono barriere che impediscono di entrare in contatto con questo tipo di bellezza. Insieme creiamo e diffondiamo  un progetto musicale ma anche l’amore tra di noi, amore per la natura circostante, amore per la famiglia e per tutta la bellezza della vita. La musica che proponiamo è accordata a una frequenza di 432 Hz, vi invito ad approfondire i suoi benefici sottolineando che tanti musicisti del passato suonavano a questa frequenza e sono molti i musicisti che hanno chiesto di ritornare a suonare ed accordare a questa frequenza, alzata dopo l’epoca nazista. – prosegue Matteo Giorgioni –  Le musiche originali al pianoforte accompagnano testi sacri di antiche tradizioni religiose, dal sanscrito        all’aramaico, la lingua di Gesù. È condiviso da molti che i mantra abbiano benefici effetti di acquietare la mente e di guarigione”.

“Il prossimo martedì 22 settembre alle ore 18.30 presso l’Acquedotto Romano di Olbia realizzeremo per l’equinozio d’autunno il nostro ultimo concerto della stagione. Insieme pregheremo per il bene comune, per l’amore per la pace, per la libertà e per i diritti e il rispetto degli esseri umani e del nostro pianeta. Lo faremo attraverso la musica antica e nello stesso tempo moderna e futuristica. Una musica senza tempo. Musica originale al pianoforte accordatura 432 Hertz che si miscelano miscelano a cori realizzati in tempo reale con la ausilio di una loop station.

Lo scenario musicale in questi ultimi mesi ha subìto una battuta d’arresto nelle sue innumerevoli sfaccettature a causa dell’emergenza Covid. Il futuro è ancora caratterizzato da grande incertezza, ciò non toglie di certo il grande desiderio di proseguire il proprio cammino, seguendo la propria passione.”In questo periodo è difficile progettare per tutti. L’anno scorso a causa dello shock down è saltata tutta la nostra tournée che prevedeva da Olbia a Roma, Firenze e Bologna. Sicuramente ci sarà lo spazio per un nuovo album,- ci comunica Matteo Giorgioni.

“Consiglio a tutti di cercare di vivere nella autenticità nella libertà e        nell’amore, nella vita e nella professione che si sceglie. Noi il  nostro sogno personale lo stiamo già vivendo. Un sogno il nostro  a livello globale – conclude Lisa Frassi.

Appuntamento al tramonto del prossimo 22 settembre, per vivere insieme un’esperienza unica. Sonorità coinvolgenti tra le suggestive testimonianze archeologiche, daranno spazio alle vibrazioni musicali di Jyotishmati 432Hz. Da non perdere.

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

Geasar summer 2020 1400
In Alto