giovedì, 06 ottobre 2022

Informazione dal 1999

Annunci, Olbiachefu, Necrologi

Olbia: addio alla centenaria Paolina Deiana, maestra sarta e modista

Si è spenta a 103 anni Paolina Deiana, insegnò i segreti del taglia e cuci a numerose olbiesi

Olbia: addio alla centenaria Paolina Deiana, maestra sarta e modista
Olbia: addio alla centenaria Paolina Deiana, maestra sarta e modista
Patrizia Anziani

Pubblicato il 01 aprile 2022 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. La città di Olbia piange un'altra sua figlia centenaria: ieri si è spenta all’età di 103 anni la storica sarta e modista Paolina Deiana.  Madre del noto poeta e scrittore Giuliano Deiana, penna di OLBIAchefu, Paolina era nata a Terranova il 21 dicembre del 1918, qualche mese dopo la morte del fratello primogenito da cui ha preso il nome, Paolino, caduto sotto le armi sul Piave, durante la Grande guerra, assieme ad altri numerosi iscritti negli elenchi di leva nati nel 1899.

A soli dieci anni la vita di Paolina viene stravolta da un altro infausto evento: la tragica morte di suo padre e di suo zio, avvenuta assieme a tutto l’equipaggio del peschereccio "San Silverio", durante un naufragio nel mare di Tavolara.

Da allora Paolina, segnata dal lutto, non ha mai smesso di rimboccarsi le maniche per aiutare sua madre e le sue quattro sorelle più piccole, neanche quando è arrivata la felicità con l'impegno più grande: il matrimonio coronato dall’arrivo di suo figlio Giuliano. Una immensa doppia gioia seguita, pochi mesi dopo, dal baratro di una nuova ed insondabile sofferenza: la morte del suo giovane amato marito Giovanni Maria Deiana, noto Miuccio, colpito assieme al cognato Mario da una delle trecentotrentatré bombe sganciate sulla città di Olbia il 14 maggio del 1945.

Rimasta vedova giovane, Paolina, dedicherà interamente la sua vita al figlio i nipoti e, sebbene profondamente segnata da un lutto sempre vivo, alla sua grande passione: il taglia e cuci. 

Paolina Deiana, la prima e più longeva delle cinque sorelle del ramo Deiana- Schiria, fin da piccola aveva infatti mostrato un raro talento nel taglio e nel cucito, a mano e a macchina. 

Per numerosi lustri le sue operose ed instancabili mani hanno realizzato camicette, gonne, pantaloni, cappotti e cappelli annoverandola tra le sarte e modiste professioniste più qualificate e ricercate non solo ad Olbia.  Il lavoro veniva infatti curato nei minimi dettagli a cominciare dai cartamodelli, da lei stessa disegnati per soddisfare tutte le esigenze della clientela e le taglie, fino all'accurata scelta dei fili e delle stoffe da tagliare, imbastire e cucire.  

L'attività di sarta e modista è stata per lei una passione alla quale ha dedicato tutta la sua vita lavorativa anche circondandosi di numerose allieve. Paolina, grazie all'aiuto dell’allora parroco di San Paolo, monsignor Cimino, e dei suoi vice-parroci, fondò infatti la scuola di taglio e cucito con sede nella chiesetta di Santa Croce allora sconsacrata, diventando ben presto un punto di riferimento per le numerose giovani olbiesi desiderose di conoscere i segreti del cucito o di intraprendere la professione di sarta confezionista.

Paolina Deiana ieri ha salutato il suo amato figlio per l'ultima volta. La notizia della scomparsa della storica sarta e modista olbiese si è diffusa subito suscitando profondo cordoglio, con lei se ne va un altro simbolo della Olbia che fu.

L'Editore e tutta la redazione di Olbia.it - Olbiachefu porgono con affettuosa vicinanza le più sentite condoglianze a Giuliano, Magda e a tutti i familiari. 

 

 

 

I funerali di Paolina Deiana si svolgeranno a Olbia oggi, venerdì 1 Aprile, alle ore 11,30 presso la Chiesa di San Paolo Apostolo.  Dopo il rito si proseguirà per il
Tempio crematorio Su Lizzu. Si prega di rispettare le norme anti-Covid.