Saturday, 20 April 2024

Informazione dal 1999

Bianca, Cronaca

Mercato San Pantaleo, confermato il taglio di 22 ambulanti: la decisione del Comune

L'amministrazione ha deciso di applicare la direttiva Bolkenstein

Mercato San Pantaleo, confermato il taglio di 22 ambulanti: la decisione del Comune
Mercato San Pantaleo, confermato il taglio di 22 ambulanti: la decisione del Comune
Camilla Pisani

Pubblicato il 01 March 2024 alle 09:38

condividi articolo:

Olbia. Il Comune di Olbia ha ribadito la sua decisione di non rinnovare le concessioni per i 22 ambulanti del mercato di San Pantaleo, proseguendo nell'applicazione delle normative europee, in particolare della direttiva Bolkestein. Tale direttiva stabilisce che le autorizzazioni devono essere rilasciate per una durata limitata, senza possibilità di rinnovo automatico, ma attraverso una procedura trasparente e imparziale.

Già nel 2020, in contrasto con la Bolkestein, il Parlamento italiano aveva approvato un rinnovo straordinario di 12 anni per tutte le concessioni dei mercati in scadenza. Tuttavia, il Comune di Olbia non aveva applicato questa disposizione, suscitando una serie di ricorsi da parte degli ambulanti. Anche a fine 2023, nonostante un decreto del Parlamento che avrebbe consentito un rinnovo eccezionale delle concessioni per 12 anni, il Comune di Olbia ha confermato la sua posizione con una determina, mantenendo la decisione di non rinnovare le concessioni decadute.

Ciò significa che i 22 ambulanti privi di titolo nel mercato del giovedì, trasferito in via Sangallo lo scorso anno, potrebbero esporre i loro prodotti come spuntisti, ossia occupando spazi liberi se i titolari sono assenti. Diversamente, non potranno operare.

Si prevedono inevitabili polemiche e ricorsi da parte degli ambulanti decaduti, come accaduto negli ultimi due anni, che hanno visto una lotta serrata tra Comune e lavoratori. Nell'ipotesi più ottimista, sarà forse possibile riaprire il dialogo sulla possibilità di ripristinare il mercatino a San Pantaleo, anche se in dimensioni ridotte, richiedendo un piano di sicurezza adeguato (iniziale pomo della discordia tra le parti) alle nuove esigenze.