sabato, 16 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Covid-19, a Tempio in programma screening: tra i primi popolazione scolastica

Covid-19, a Tempio in programma screening: tra i primi popolazione scolastica
Covid-19, a Tempio in programma screening: tra i primi popolazione scolastica
Olbia.it

Pubblicato il 27 novembre 2020 alle 16:07

condividi articolo:

Tempio Pausania, 27 novembre 2020 - Nella giornata di ieri - presso il Palazzo comunale di Tempio Pausania - il sindaco Gianni Addis ha incontrato i medici del Servizio di Igiene Pubblica e i medici di base per valutare insieme la possibilità di effettuare uno screening sulla popolazione mediante tamponi rapidi antigenici su base volontaria.

Ecco la nota pubblicata sulla pagina istituzionale del Comune: "Ai medici, il Sindaco ha rivolto parole di sentita riconoscenza personale e da parte di tutta l'amministrazione, per lo straordinario lavoro che stanno compiendo con dedizione e spirito di sacrificio non comuni".

"L'incontro, al quale hanno partecipato tutti i capigruppo consiliari serviva ad accertare l'effettiva utilità di questo esame sulla popolazione, da parte delle competenze mediche preposte e a predisporre tutta l'organizzazione necessaria: individuazione di spazi idonei e di sanitari disponibili a eseguire il test, nonché la necessaria fornitura dei tamponi e di tutto quanto occorra, al fine di valutare la sostenibilità dell'operazione da un punto di vista economico".

"Dopo aver vagliato i pro e i contro di una tale attività, dal confronto con i medici è comunque emerso che lo screening può servire a interrompere la catena dei contagi, oltre che ad alleggerire il carico delle strutture sanitarie in evidente affanno e, pertanto, il Comune ha dato la piena disponibilità ad allestire un presidio sanitario in città, che con ogni probabilità inizierà a testare la popolazione scolastica, compresi gli Istituti superiori e gli studenti pendolari, per poi proseguire con le categorie più a rischio, sempre seguendo le indicazioni che proveranno dai sanitari".

"Si vuole in questo modo non solo dare testimonianza di quanto il Comune e le istituzioni siano molto vicine alle esigenze sempre più urgenti che provengono dai medici che operano in Città e nel territorio, ma anche lavorare in sinergia con le diverse forze coinvolte, al fine di trovare al più presto tutte le possibili e migliori soluzioni per gestire i diversi fronti dell'emergenza, anche in considerazione della accertata impossibilità da parte di ATS di procedere allo screening della popolazione in tempi brevi".

"Di tutto quanto si farà in questi giorni e delle modalità operative con le quali si procederà allo screening, verrà data immediata informazione alla popolazione. Infine, durante l'incontro, al quale era presente anche il Comandante della Polizia Locale, è stata sottolineata da più parti la necessità di maggiori controlli e di interventi efficaci delle forze dell'ordine sull'osservanza delle misure di sicurezza (uso delle mascherine, distanziamento interpersonale, presenza di gel sanificante all'interno dei locali e delle attività commerciali, ecc.)".

"Sempre più spesso si assiste a comportamenti disinvolti e superficiali che mettono a rischio la salute di tutti e rendono vani gli sforzi e i sacrifici che ognuno di noi sta sostenendo. Pertanto, sono state impartite precise direttive perché siano intensificati i controlli e applicate le sanzioni in caso di violazioni. Particolare attenzione sarà rivolta ai luoghi di ritrovo dei giovani, ai pubblici esercizi e ai supermercati".

Cronaca

Cronaca