domenica, 29 gennaio 2023

Informazione dal 1999

Sport, Calcio

Calcio, Serie A: la classifica di febbraio potrebbe cambiare

Ecco a che punto sono le squadre

Calcio, Serie A: la classifica di febbraio potrebbe cambiare
Calcio, Serie A: la classifica di febbraio potrebbe cambiare
Olbia.it

Pubblicato il 17 gennaio 2023 alle 15:05

condividi articolo:

Serie A: la classifica di febbraio potrebbe cambiare completamente  

Che il 2023 sarebbe stato un anno calcistico “particolare” lo si era capito da quando nel dicembre del 2010 a Zurigo la FIFA aveva assegnato l’organizzazione della coppa del mondo per nazionali al Qatar. Il fatto che si sia svolto il Mondiale fra novembre e dicembre è un evento straordinario che non ha precedenti, e dunque le squadre di club si sono ritrovate con un bel dilemma da risolvere. Non solo, ma anche per questo motivo la classifica della Serie A potrebbe dunque radicalmente cambiare già a febbraio, e non soltanto in zona retrocessione, ma anche al vertice e nella zona “Europa” dove la battaglia è a dir poco agguerrita. 

Sconfitta del Napoli a San Siro campanello d’allarme

L’Inter di Simone Inzaghi sembra essere un po’ la “scheggia” impazzita del campionato italiano di calcio, tant’è che anche i pronostici scommesse  sulla Serie A, sono discontinue nel valutare le chance dei nerazzurri partita dopo partita. La squadra milanese è stata capace di battere il Barcellona a San Siro e pareggiare al Camp Nou per 3-3 in Champions League, ma anche di perdere malamente contro la Juventus a Torino per 2-0, o in casa con la Roma, per poi ancora vincere contro il Napoli alla riapertura del campionato. Insomma anche la squadra di Inzaghi potrebbe dire la sua e non soltanto perché troviamo attualmente cinque squadre nel giro di 10 punti, ma anche e soprattutto perché il Napoli ha fatto intravedere qualche incertezza finora mai palesata. Febbraio sarà un mese ricco di impegni importanti e cosa, da non sottovalutare affatto, ricominceranno le coppe europee, e dunque l’Atalanta che non ne disputa alcuna, potrebbe lentamente risalire la classifica che la vede già comunque in lotta per un posto in Europa. 

Juventus "diesel", sembra la più in forma

La Juventus ha ulteriormente confermato che Allegri è un allenatore che procede come un diesel, e come tale il finale di 2022 e l’inizio 2023 hanno valso un balzo in classifica notevole ai bianconeri, che ora si ritrovano a giocarsi chance importanti per agganciare la vetta. Febbraio sarà anche il mese del derby di Milano, e arriva in un momento delicato per le milanesi che dopo pochi giorni si giocheranno l’andata degli ottavi di Champions League, così come il Napoli contro il Francoforte, altra “buona notizia” per Allegri, che in tempi non sospetti aveva affermato che il vero campionato partisse a gennaio. Udinese e Fiorentina sembrano fare invece da “spartiacque” fra la parte “destra” e quella “sinistra” della classifica, ma i due club non farebbero alcun torto se riuscissero a inserirsi nella lotta all’Europa, anche se i viola hanno oltre al campionato la Conference League da onorare, che ha già tolto diverse energie mentali e fisiche agli uomini di Italiano.

Tanta incertezza anche per evitare la B

Per la zona retrocessione ci si aspetta un altro finale come o ancor più “caldo” di quello del campionato 2021-2022: Verona, Sampdoria e Cremonese, sembrano tutte avere delle chance di salvezza malgrado la classifica, mentre Salernitana, Spezia e Sassuolo, rischiano di essere risucchiate in un vortice dal quale è difficile uscire. La sconfitta del Napoli a San Siro, in aggiunta ai risultati a sorpresa della Roma con il Milan e, nelle zone basse della “caduta a picco” del Sassuolo e della Salernitana, ci fanno capire che questo campionato 2022-2023 è difficile da interpretare e molto probabilmente rimarrà aperto fino a fine stagione sia per la corsa scudetto, sia per l’Europa e così per la salvezza, che potrebbe coinvolgere più di cinque squadre.