Wednesday, 29 May 2024

Informazione dal 1999

Cronaca, Nera

Arriva in Sardegna con 100 ovuli di droga nello stomaco: in arresto

I controlli

Arriva in Sardegna con 100 ovuli di droga nello stomaco: in arresto
Arriva in Sardegna con 100 ovuli di droga nello stomaco: in arresto
Olbia.it

Pubblicato il 16 April 2024 alle 14:02

condividi articolo:

Cagliari. Il personale della Squadra Mobile - si legge in una nota della Questura di Sassari - "ha tratto in arresto un soggetto di nazionalità nigeriana che trasportava all’interno del corpo sostanza stupefacente di tipo eroina e cocaina, suddivisa in cento ovuli perfettamente sigillati, per un peso complessivo di un chilo e duecento grammi".

"Nello specifico, nel corso di una serie di attività di contrasto alla criminalità, con particolare attenzione al traffico degli stupefacenti provenienti dal continente, svolto presso l’aeroporto di Cagliari-Elmas, sono stati sottoposti a controllo numerosi viaggiatori in arrivo sull’isola. Durante gli accertamenti sui passeggeri provenienti da Bologna, un uomo di origine Nigeriana ha immediatamente manifestato segni di nervosismo ed insofferenza insospettendo gli agenti operanti. Benché la perquisizione sul bagaglio e sulla persona avesse sortito esito negativo, gli operatori hanno deciso approfondire il controllo, allarmati dal comportamento anomalo dell’uomo".

"Questi infatti, col trascorrere dei minuti, ha iniziato a manifestare segni di malessere fisico, rendendo verosimile l’ipotesi che potesse aver celato, all’interno del corpo, sostanza stupefacente al fine di eludere i controlli. Trasportato presso il pronto soccorso dell’ospedale Santissima Trinità di Cagliari, il Nigeriano è stato sottoposto ad esami radiografici che hanno evidenziato la presenza di numerosissimi corpi estranei all’interno dell’apparato digerente".

"Ricoverato d’urgenza presso il reparto di Chirurgia Generale, nel corso delle ore il soggetto ha espulso cento ovuli contenenti eroina e cocaina per un peso complessivo di oltre un chilo e duecento grammi. Le successive analisi, svolte presso i laboratori del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica, hanno confermato la presenza all’interno degli involucri di due tipologie sostanza stupefacente. Per quanto esposto l’uomo è stato tratto in arresto per i reati di traffico e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente ed a seguito della dimissione dall’ospedale, è stato condotto presso la casa circondariale di Uta ove resterà a disposizione della competente A. G", conclude la nota.