venerdì, 12 agosto 2022

Informazione dal 1999

Sport, Altri Sport

Ad Olbia arriva la scherma: la novità al Nespoli

Il progetto ad Olbia

Ad Olbia arriva la scherma: la novità al Nespoli
Ad Olbia arriva la scherma: la novità al Nespoli
Giada Muresu

Pubblicato il 26 dicembre 2021 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. Dopo i tanti sport presenti in città, finalmente anche ad Olbia ci sarà la possibilità di praticare la scherma. Uno sport antichissimo e che al pari degli altri porta alla condivisione, educazione, gioia e divertimento dei piccoli. Un'attività rivolta non solo ai bambini ma anche agli adulti che in passato hanno avuto modo di approcciarsi alla disciplina o che hanno la curiosità di iniziare uno sport da zero.

La partenza è fissata per i primi di gennaio, proprio al termine delle festività natalizie e sono previsti due incontri settimanali con giornate ancora da definire mentre le lezioni si terranno presso i locali dello stadio Bruno Nespoli. Saranno due i maestri: Gianfranco Masia e un secondo ragazzo, vecchio schermidore e residente ad Olbia, già affiliato al circolo. Una novità in città che permette appunto di poter praticare la scherma senza dover macinare chilometri per raggiungere il Circolo schermistico sassarese, quello che per anni ha dovuto fare una atleta olbiese per inseguire la sua passione.

Il progetto è iniziato con una convenzione firmata tra il Circolo schermistico sassarese e la Polisportiva Porto Rotondo quindi tra i presidenti Marco Mignano ed Ezio Setzi. I tesserati di quest'ultima società, come afferma lo stesso Mignano: "sono oltre 600 e tra loro in tanti hanno manifestato la volontà di voler iniziare la scherma. Tempo permettendo, vogliamo organizzare una manifestazione aperta a chiunque voglia avere maggiori informazioni".

In tempo di Covid è stato portato avanti un protocollo, con una attenzione molto rigida alle normative, determinato dalla Federazione Italiana scherma, quindi su questo versante il tutto si svolgerà in totale sicurezza. Le idee per questa nuova avventura olbiese sono tante e si modificheranno cammin facendo. All'interno dei locali sassaresi, anche le persone con disabilità praticano la scherma, questo richiede attrezzature diversificate come una carrozzina e una pedana dedicata: ci potrebbe essere la stessa possibilità anche ad Olbia. Ora non resta che attendere la prima lezione.