lunedì, 18 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Tra gli ultimi arrivi in casa Lida: 10 cuccioli che chiedono aiuto

Tra gli ultimi arrivi in casa Lida: 10 cuccioli che chiedono aiuto
Tra gli ultimi arrivi in casa Lida: 10 cuccioli che chiedono aiuto
Giada Muresu

Pubblicato il 13 ottobre 2020 alle 19:54

condividi articolo:

Olbia, 13 ottobre 2020 - Questa storia è di qualche giorno fa ma continua a fare male come se fosse il primo giorno. Ancora emergenze al rifugio Fratelli Minori della Lida di Olbia. Dieci cuccioli - non si sa per quale motivo e cosa abbiano passato - si trovano da qualche giorno alla Lida, sotto cure e con tutte le attenzioni possibili nonostante la presenza di tanti altri animali.

Dieci cagnolini che come si può notare dalla foto sembrerebbe si proteggano a vicenda, delle piccole palle di pelo di diverso colore, vittime di abbandono e di chissà che altro. Ecco il racconto che è stato pubblicato sui social e che costantemente viene aggiornato con le ultime notizie sulle condizioni dei piccoli.

"Dieci cuccioli arrivati oggi (5/10/20) al rifugio, figli dell'ignoranza. Provate ad immaginare di quante cose avranno bisogno prima di arrivare all'adozione, con la speranza poi che saranno tutti adottati. Cibo, profilassi vaccinale per un totale di 40 vaccini, 40 sverminanti, 10 sterilizzazioni, antiparassitari".

"Solo chi ha animali e li tratta come si deve può capire. Follia pura quello che noi viviamo ogni giorno. Sono piccini, avranno 30 giorni. Ringraziamo chi ci aiuterà".

Questo post è datato 09.10.2020: "I 10 piccoli arrivati pochi giorni fa sono ancora molto spaesati, non sappiamo cosa abbiano passato. Abbiamo un immenso bisogno di cibo di qualità altamente nutriente e digeribile che possa rimetterli in sesto, lavorando in sinergia con i farmaci e i vaccini. Noi usiamo starter della Royal. Ringraziamo di cuore chiunque ci aiuterà".

Ecco i contatti per chiunque voglia aiutare questi cuccioli: 3334312878 - [email protected] Estremi per donazione http://www.lidaolbia.it/donazioni.html

Cronaca

Cronaca