Da 948 giorni 12 ore 45 minuti 13 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale offerte
Cronaca Sardegna

Sardegna, tumori: il casco che non fa cadere i capelli c’è

iRiparo Olbia dieffe 1400 domenico castaldo

Olbia, 21 gennaio 2020 – Si rincorre la notizia sulla rete che malgrado la nostra Isola abbia il triste primato di ben 10 mila casi di tumore l’anno, ci siano apparecchiature che non vengono utilizzate per migliorare la qualità della vita dei pazienti.

E’ stato realizzato un casco refrigerante per evitare la perdita dei capelli durante i cicli di chemioterapia. L’accessorio deve essere indossato 10 minuti prima dell’inizio della terapia sui capelli bagnati, cambiato ogni 15 minuti circa e tolto 30 minuti dopo la fine della terapia. Purtroppo non è molto utilizzato negli ospedali sardi malgrado riesca a contrastare  la perdita dei capelli, durante i cicli di chemioterapia.

DoubleTree by Hilton hotel ristorante Olbia 300

E’ notizia recente che sia esploso un vero e proprio caso arrivato fino al Consiglio regionale, con una mozione firmata dagli esponenti del Movimento 5 stelle.

Viene richiesto un maggior impegno alla Giunta  regionale per attuare una massiccia fornitura ospedaliera   di questi strumenti tecnologici  che attuano una valida prevenzione dell’alopecia derivante dalla chemioterapia.

L’efficacia del casco refrigerante però ha i suoi limiti: la lunghezza dei capelli del paziente: è  sempre preferibile tagliare i capelli  prima dell’inizio della chemioterapia; la tipologia delle molecole utilizzate nella chemio;la tipologia di somministrazione della chemio: la durata, il numero delle molecole; l conformazione del capello e la maniera di prendersene cura, evitando  le messe in piega, le colorazioni e qualsiasi trattamento aggressivo durante la chemioterapia.

C’è inoltre da precisare che talvolta il casco viene  mal tollerato da chi sta facendo la chemio. Potrebbe originare infatti dolori nei pazienti: mal di testa, dolori oculari o cervicali, sensazioni di freddo intenso, al punto tale che alcuni rinunciano all’utilizzo.

L’utilizzo del casco inoltre potrebbe  essere controindicato per alcuni tipi di cancro o  nei casi in cui la terapia  venga  somministrata per via orale.
Sappiamo che la perdita dei capelli, specialmente in una donna  viene vissuta come un’ulteriore attacco alla propria femminilità e autostima. Talvolta il timore di perdere i capelli  è il motivo scatenante che port al  rifiuto di sottoporsi alla chemioterapia.

Il costo contenuto del casco dovrebbe incentivarne l’utilizzo nelle strutture ospedaliere, per alleviare quel peso psicologico che la battaglia contro il tumore comporta.

Studio Dentistico Satta orizzontale
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

Prink 1400
In Alto