martedì, 28 settembre 2021

Informazione dal 1999

Cronaca, Nera

Oristanese continua a bruciare, dichiarato stato di emergenza

In arrivo altri Canadair dalla vicina Corsica

Oristanese continua a bruciare, dichiarato stato di emergenza
Oristanese continua a bruciare, dichiarato stato di emergenza
Olbia.it

Pubblicato il 26 luglio 2021 alle 00:00

condividi articolo:

Cagliari. Sono ore terribili quelle vissute dalla popolazione travolta dalla furia delle fimme alimentate dal vento,queste ultime non si fermano ingoiando tutto e lasciando a terra solo cenere e devastazione.  I due grossi incendi che stanno devastando la Sardegna hanno coinvolto diversi comuni dell'Oristanese, ma anche del Nuorese. Ieri in serata la Giunta regionale ha dichiarato lo stato di emergenza (RPT EMERGENZA) . Il provvedimento è stato assunto dall’Esecutivo nel corso della riunione convocata con carattere d’urgenza, dal Presidente della Regione, Christian Solinas. Alla riunione straordinaria della Giunta, convocata alle 19, per dichiarare lo stato di calamità sono stati invitati i sindaci di Santu Lussurgiu, Cuglieri, Sennariolo, Tresnuraghes e poi Modolo, Flussio,  Tinnura, Suni, Scano Montiferro, Sagama, Villagrande, Macomer e Arzana.  Il sottosegretario all'Interno Carlo Sibilia ha assicurato l'arrivo di  due i canadair dalla vicina Corsica a supporto degli otto mezzi aerei italiani già operativi in Sardegna per contrastare i roghi nell'Isola.   Stamattina sono in arrivo altri due  Canadair, nell’ambito del meccanismo europeo di protezione civile. La notizia dell'arrivo dei mezzi aerei per rispondere all'emergenza incendi in Sardegna è stata data da Sibilia all'agenzia di informazione Agi: "A coadiuvare il dispositivo nazionale aereo di lotta antincendio, composto da otto Canadair, tutti operanti al momento nella Regione Sardegna, sono in arrivo dalla Francia, nell’ambito del meccanismo europeo di protezione civile, i rinforzi di due Canadair, con equipaggio di 10 piloti e 15 tecnici, che faranno base ad Alghero” spiega il sottosegretario  La conta dei danni è ancora prematura ma si parla di oltre 20mila ettari solo per il Montiferru. Foto di Dino Aru: fiamme in territorio di Cuglieri