domenica, 25 luglio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca, Sport, Bianca, Altri Sport

Olbia, torna la corsa campestre di Cabu Abbas: "un segnale di rinascita per lo sport"

L'evento, organizzato dalla Podistica Amatori Olbia, è alla sua trentottesima edizione

Olbia, torna la corsa campestre di Cabu Abbas:
Olbia, torna la corsa campestre di Cabu Abbas:
Camilla Pisani

Pubblicato il 04 giugno 2021 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. Si svolgerà nel pomeriggio di sabato 12 Giugno, presso la chiesa di N.S. di Cabu Abbas la 38esima edizione della omonima Corsa Campestre, 21° trofeo Angeloni.

Come di consueto l’evento podistico è organizzato dal Comitato dei festeggiamenti di N.S. di Cabu Abbas, con la collaborazione tecnica della Podistica Amatori Olbia (fondata nel 1987, con più di cento tesserati l’anno), e con il benestare della Federazione Italiana di Atletica Leggera (FIDAL).

Quest’evento sportivo rappresenta una vera e propria ripartenza per il settore podistico, fortemente provato dal periodo della pandemia, che ha segnato una battuta d’arresto notevole per tutte le attività: “percepiamo un forte desiderio, da parte dei nostri atleti, di recuperare questo anno e mezzo disastroso, ed abbiamo deciso, seppur nell’incertezza del momento, di organizzare last minute questa corsa storica; per noi è simbolico ricominciare da questa iniziativa, alla sua trentottesima edizione, e rappresenta una boccata di speranza per il presente e per il prossimo futuro” racconta Ottavio Beccu, presidente dell’apprezzatissima e conosciuta Podistica Amatori Olbia dal 2001 e membro di FIDAL. La gara sarà aperta a tutti i tesserati FIDAL, agli atleti dotati di Runcard o appartenenti ad enti di promozione sportivi (EPS). Per le iscrizioni si consiglia di consultare il programma della manifestazione pubblicato sul sito Fidalsardegna.it.

Il percorso storico della gara, nella quale quest’anno non è presente la frazione non competitiva, è ricavato in un circuito sterrato con variazioni tecniche di altimetria, circondato dalla tipica vegetazione gallurese. La gara riservata al settore giovanile, invece, avrà un percorso dedicato, ricavato nelle immediate adiacenze della chiesa. Il ritrovo è fissato in sede di gara per le 17.30 del 12 Giugno, mentre le gare inizieranno alle 18.30. Per le iscrizioni, da effettuarsi tramite la propria Società di tesseramento, si chiuderanno alle 21 del 9 giugno.

Il Comitato Organizzatore ringrazia anticipatamente quanti parteciperanno alla gara, che si sarebbe dovuta tenere nello scorso mese di maggio, in occasione dei festeggiamenti locali: “fino all’ultimo, l’organizzazione è stata in forse, proprio a causa dell’instabilità della situazione sanitaria; con l’avvento della zona bianca abbiamo deciso di azzardare, benché magari il poco preavviso ci potrebbe penalizzare relativamente alle partecipazioni. Per noi è in ogni caso importante dare questo segnale di ripresa, che crediamo sarà molto apprezzato anche dagli atleti più giovani, tra i più grintosi; è commovente vedere i bambini correre, con la loro determinazione e l’entusiasmo tipico dell’infanzia. Quello che è mancato molto, durante l’ultimo anno, è stato proprio vivere l’aspetto della corsa campestre, in cui il coinvolgimento del pubblico è impareggiabile. Insieme con la Podistica Amatori Olbia e la FIDAL è stato deciso di dare un messaggio di speranza e di fiducia verso il futuro e questa gara intende rappresentare un nuovo punto di partenza per il ritorno alla normalità.” spiega ancora Beccu.

Piccoli ma significativi segnali per un ritorno alla vita sportiva, che tanto determina il benessere mentale e fisico delle persone di qualsiasi età: la zona bianca inaugura anche questo, la restituzione di quei piaceri che hanno giaciuto per più di un anno sotto le ceneri, e che ora reclamano a gran voce di essere vissuti ancora.