martedì, 28 settembre 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Olbia, Scuola Civica Musica: petizione per salvare la direzione di Tonino Delitala

Olbia, Scuola Civica Musica: petizione per salvare la direzione di Tonino Delitala
Olbia, Scuola Civica Musica: petizione per salvare la direzione di Tonino Delitala
Angela Galiberti

Pubblicato il 19 giugno 2019 alle 17:16

condividi articolo:

Olbia, 19 giugno 2019 - Tonino Delitala deve continuare ad essere il direttore della Scuola Civica di Musica: è questo il pensiero degli studenti della scuola e dei loro genitori, i quali hanno dato il via a una raccolta firme corredata da una lettera aperta.

Genitori e studenti si rivolgono al sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, e all'assessora alla Cultura, Sabrina Serra: a loro si chiede di fare un passo indietro e di annullare la delibera che ha modificato lo statuto della Scuola Civica, impedendo di fatto a chi ha più di 60 anni (come Tonino Delitala, che ne ha 62) di diventare direttore.

Nel documento si legge: "si ritiene il provvedimento de quo, del tutto illegittimo nonché gravemente pregiudizievole per i diritti ed interessi di tutti i cittadini che frequentano i corsi della scuola".

Non solo, la delibera è considerata "palesemente discriminatoria giacché di fatto impedisce all’attuale direttore ed ad alcuni insegnanti di poter partecipare alla gara".

Secondo le famiglie,"tale esclusione riguarda soggetti in sé dotati del bagaglio esperienziale necessario per lo svolgimento dell’incarico di direttore ed insegnanti della scuola civica e per il raggiungimento delle finalità proprie di detta istituzione scolastica, così come peraltro individuate proprio dallo stesso Comune di Olbia nell’atto costitutivo".

Il documento va oltre, ed entra nel merito: "non sussiste alcuna ragione materiale, formale o sostanziale che possa giustificare l’adozione di un tale limite anagrafico, in un campo (quello artistico-musicale) in cui proprio una maggiore età ed esperienza artistica, necessariamente si pongono come elemento di preferenza".

Tonino Delitala è molto stimato dai genitori dei ragazzi ed è molto amato dagli studenti proprio per le sue capacità umane e professionali.

Delitala, inoltre, è considerato il padre della Scuola e per questo la sua figura è considerata fondamentale.

I genitori, nel documento, fanno inoltre notare che "quasi tutte le scuole civiche musicali dislocate nel territorio nazionale hanno soggetti di età superiore ai 60 anni svolgenti attività di Direttore ed insegnante di vari strumenti musicali".

E che "che mal si comprende l‘iniqua ed ingiustificata disparità di trattamento riservata ai ragazzi Olbiesi da detta delibera".

Per tutti questi motivi, genitori e studenti chiedono "Che la suddetta delibera venga annullata nella parte in cui, indicando un limite di età, di fatto inibisce all'attuale direttore ed ad alcuni insegnanti , che tanto hanno contribuito allo sviluppo della cultura musicale nella nostra città , di partecipare alla futura gara".