venerdì, 22 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Olbia, sanità bloccata: 9000 pazienti in attesa di una visita

Olbia, sanità bloccata: 9000 pazienti in attesa di una visita
Olbia, sanità bloccata: 9000 pazienti in attesa di una visita
Angela Galiberti

Pubblicato il 03 luglio 2020 alle 13:26

condividi articolo:

Olbia, 03 luglio 2020 - Sono dati drammatici quelli snocciolati dal capogruppo del Pd, Rino Piccinnu, sull'emergenza sanitaria a Olbia. Emergenza che la minoranza del Comune di Olbia, formata da 3 gruppi politici (Pd, M5S, Progetto Olbia), aveva tentato di affrontare in Consiglio lo scorso giugno: la mozione è stata bellamente ignorata e non è stata ancora discussa. "Poi il sindaco fa i comizi davanti all'ospedale", dice Piccinnu non senza una vena di polemica: "La situazione è drammatica. Abbiamo chiesto un sollecito per discutere di questo tema in Consiglio comunale: abbiamo gli ambulatori fermi con 9000 pazienti in attesa solo a Olbia e adesso c'è anche la chiusura della diabetologia pediatrica. Questo è un attentato alla salute".

Allegati alla mozione ci sono dei numeri, molto preoccupanti, relativi alle persone in lista di attesa per una visita. "La tabella riporta solo i dati di Olbia. Se ci fossero anche Tempio e La Maddalena, supereremmo i 10.000 pazienti. Ottenere questi dati non è stato semplice", afferma l'esponente del Pd.

Le specialità con il numero maggiore di pazienti in attesa sono Oculistica (979), Cardiologia (1.575), Radiologia (1.647), Neurologia (1.565), Reumatologia (549) e Medicina (736). Una situazione molto difficile. "Fanno solo le urgenze", specifica Piccinnu.

La mozione, inoltre, rincara la dose anche su altri temi: "Nonostante le rassicurazioni del Sindaco, permane una cappa di incertezza per il futuro del Mater Olbia. La supponenza e prepotenza del Sindaco, a tutti i livelli, ha minato la credibilità della nostra amministrazione, isolandola dal resto della Gallura. Abbiamo accertato che il Sindaco non è stato capace neanche di imporre alla Regione di disaggregare i dati Covid tra la Provincia di Sassari e quella della Gallura, creando grave nocumento alle attività ricettive".

La minoranza chiede la convocazione urgente di un Consiglio comunale in cui discutere di questa emergenza sanitaria.