giovedì, 20 gennaio 2022

Informazione dal 1999

Politica

Olbia: Nizzi limita botti, ma solo su aree pubbliche

Il divieto poco divieto

Olbia: Nizzi limita botti, ma solo su aree pubbliche
Olbia: Nizzi limita botti, ma solo su aree pubbliche
Angela Galiberti

Pubblicato il 31 dicembre 2021 alle 13:09

condividi articolo:

Olbia, Puntuali come sempre arrivano, un po' tardi rispetto al solito per la verità, le ordinanze del sindaco di Olbia Settimo Nizzi dedicate al Capodanno. Sono le stesse da anni, ma quella che probabilmente è la meno incisiva riguarda gli articoli pirici, i cosiddetti "botti".

Perché meno incisiva? Perché è molto "pilatesca": li vieta formalmente solo sulle aree pubbliche. Li permette, invece, sulle aree private. L'unica prescrizione è questa: "Senza recare alcun disagio a persone e animali". Il che in fin dei conti demanda all'utilizzatore finale valutare se l'articolo pirotecnico può danneggiare o meno qualcun altro.

Cosa succede ogni anno? Succede il finimondo. Ogni anno, in barba al "senza arrecare disagio a persone e animali", viene fatto esplodere di tutto: si va dal comune petardo ai fuochi artificiali veri e propri, passando alle bombe carta e ai colpi di fucile.

Chi ama questo genere di "divertimento" (ci riferiamo agli articoli rumorosi) non prende in alcun modo in considerazione il disagio che provoca ai vicini di casa, agli animali del quartiere o a quelli selvatici. Perché, dunque, lasciare margini discrezionali a chi mette alla base del proprio ragionamento il proprio esclusivo "divertimento" personale?

Il resto dei sindaci galluresi ha fatto ordinanze di altro tenore: hanno vietato i botti su tutto il territorio comunale, senza fare distinzioni e senza lasciare discrezionalità a chi li usa. Certo, non è con un'ordinanza che si debella questa cultura del botto a tutti i costi, ma è un segnale di attenzione nei confronti di chi non può difendersi.

Agli olbiesi che lasciano segregati fuori i loro animali (abitudine, ahinoi, troppo diffusa) chiediamo di tenerli in casa per questa notte. Non lasciateli soli in mezzo ai rumori e alla paura: rischiate di non vederli più.