Friday, 19 July 2024

Informazione dal 1999

Arte e Spettacolo, Cultura

Olbia, grande partecipazione al Suentu per lo spettacolo di Kamishibai: le parole di Andrea Bebbu

Protagoniste dell’evento l’arte e l’amicizia per i più piccoli

Olbia, grande partecipazione al Suentu per lo spettacolo di Kamishibai: le parole di Andrea Bebbu
Olbia, grande partecipazione al Suentu per lo spettacolo di Kamishibai: le parole di Andrea Bebbu
Ilaria Del Giudice

Pubblicato il 16 June 2024 alle 06:00

condividi articolo:

Olbia. Venerdì 14 giugno, presso Suentu si è tenuto un incontro dedicato ai più piccoli per parlare di arte ed amicizia grazie all’originale strumento del Kamishibai. Lo spettacolo è stato curato dall’educatore Andrea Bebbu, appassionato di questo speciale teatro di carta. Il kamishibai è un antico metodo di narrazione giapponese che prevede l’uso di piccole scenografie disegnate dentro una “valigia delle meraviglie” che, aprendosi, può trasportare in mondi ricchi di storie e personaggi, suoni e giochi, alla scoperta di valori importanti. Protagonisti di questo evento: l’amicizia e l’arte e, non per ultimi, il rispetto e la pace.

Riferisce Bebbu: “Lo spettacolo è stato bello e molto partecipato. Le storie partivano dal mondo giapponese da cui è nata la figura del narratore del kamishibai per poi approdare in Tibet e raccontare una storia legata ad una fiaba che sa di amicizia e che tiene in conto il senso del volersi bene. Abbiamo poi fatto un viaggio nel mondo dell’arte ripercorrendo gli stili artistici dei vari periodi storici, per finire con la storia di due bimbi che, all’interno di un museo, condividono le stesse emozioni di fronte alle opere d’arte, lasciandosi trasportare da esse per rafforzare la loro amicizia. A questo son seguite altre narrazioni, tra cui la mia produzione “Il filo rosso di Vincent”, con un immancabile riferimento a Van Gogh. In conclusione, la storia intitolata “La mia mano” per non dimenticare e omaggiare tutte quelle terre martoriate dalla guerra con un’immagine forte e significativa: una mano che ferma un carro armato, simbolo della guerra per eccellenza”.

È così che l’educatore Andrea Bebbu, con i suoi spettacoli di Kamishibai, cerca di diffondere messaggi di pace per promuovere tra le nuove generazioni valori sociali elevati quali l’amicizia, il rispetto e l’apprezzamento per l’arte, mediante forme teatrali originali e che ben si prestano ad affascinare i bimbi e ad essere utilizzate come metodologie didattico-educative innovative.