Da 659 giorni 6 ore 1 minuto 51 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale pellet
approfondimenti

Olbia: ecco la prima ruota panoramica della città

Bacchus 1085

Olbia, 24 marzo 2019- Uno scatto particolare, fatto da un tredicenne curioso e appassionato di fotografia dalla finestra della sua cameretta, immortala la ruota maestosa che faceva sognare gli olbiesi negli anni Cinquanta.

In quel periodo Olbia cresceva più che rapidamente. Come ci informa l’utile libricino “Breve storia della città di Olbia” di Eugenia Tognotti, dal 1941 al 1955 la città aveva già accolto oltre settecento nuovi nuclei familiari, in prevalenza provenienti dall’alta Gallura. I nuovi arrivati, anche dal continente, portavano nuove idee, maestranze, intraprendenza, imprese, sviluppo.

Morostesa 2019

Insieme ai commerci di pellami, cereali, di sughero e delle carni crescevano la piccola e la grande edilizia. La città cambiava volto rapidamente con lo sviluppo edilizio ed urbanistico, particolarmente con i lavori portuali per la riqualificazione dello scalo marittimo. La città si riprese subito dalle devastazioni del secondo conflitto mondiale, e guardava al futuro con speranza ed entusiasmo. In quegli anni i giovani amavano uscire in gruppo, passeggiare al corso, andare al mare, ballare, cantare e divertirsi con semplicità.

Ed eccola imponente, la ruota dei sogni, protagonista indiscussa dei primi appuntamenti amorosi. Un giro, un brivido accarezzato dal cielo, era capace di suscitare quelle rapide grida, confuse paure ed emozioni strappa-baci.

I giovani amavano la grande ruota. La aspettavano ad ogni stagione estiva e quella veniva allestita, assieme all’autoscontro, le gabbie volanti e il tiro a segno, proprio davanti al grande piazzale sul mare, dove oggi sorge una grande rotatoria.

Abbiamo chiesto all’autore dello scatto, il geometra Gianni Izzo, figlio del noto comandante dell’aeronautica Fernando e appassionato di fotografia fin dalla giovane età, di raccontarci qualcosa di più in merito a questa sua bellissima foto.

“La foto è stata scattata con una Yashica automatica comprata in Giappone. Per quei tempi era considerata una macchina fotografica all’avanguardia. Mi venne regalata da un mio fratello, in quel periodo arruolato in marina, al ritorno da una crociera militare che prevedeva il giro del mondo. Il punto esatto dello scatto è quello segnato con le frecce in rosso nella foto che mostra il porto, sempre risalente a quegli anni. A quei tempi abitavo
con la mia famiglia proprio nella palazzina che si affaccia su Via Principe Umberto, allora destinata agli ufficiali dell’aeronautica”.

La prima ruota panoramica della città di Olbia già da allora richiamava curiosi e turisti da tutta la Gallura. Un’idea sicuramente vincente che oggi viene riproposta “MAESTOSA” dall’amministrazione comunale per l’estate 2019.

Prink 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Phone Doctor riparazione smartphone tablet olbia sardegna via mameli damasco assistenza vendita
Commenti


Virali

Prink 1400
In Alto