Da 836 giorni 3 ore 56 minuti 7 secondi questa testata è stata 'censurata' dal sindaco Nizzi per aver consultato i cittadini. Ecco i dettagli, o leggi le notizie secondo LUI.

Spesati orizzontale offerte
Cronaca Olbia

Olbia, ecco come sarà Mogadiscio: caffetterie, tanto verde e sport

iRiparo Olbia dieffe 1400 domenico castaldo

Olbia, 20 maggio 2020 – Quante volte abbiamo sentito parlare del progetto ITI? E quante volte abbiamo fatto fatica a immaginare come potrebbe diventare tutta l’area sud di Olbia (Sacra Famiglia/Poltu Quadu)? La nostra curiosità è stata finalmente soddisfatta: il Comune di Olbia ha recentemente approvato lo Studio di fattibilità tecnica ed economica. Negli elaborati è così possibile vedere come potrà diventare tutta l’area di Mogadiscio e oltre grazie ai fondi europei. Si tratta di un progetto avviato dall’amministrazione Giovannelli che ha lo scopo di riqualificare e restituire agli olbiesi una vasta area tutt’ora degradata.

Lo studio di fattibilità – realizzato da Bargone Architetti Associati (gli architetti Federico Bargone, Francesco Bertolucci, Fabrizio Pisoni, Alessandro Deiana e l’agronomo Candido Maoddi) – si compone di 5 lotti operativi che toccano tutta l’area compresa tra l’ex ponte di ferro e il teatro Michelucci. Parliamo di una zona vastissima, dalle potenzialità enormi, che oggi risulta praticamente una discarica a cielo aperto a causa dell’abbandono.

Studio Dentistico Satta 300

I 5 lotti sono i seguenti: il primo è l’area di Mogadiscio e comprende anche l’Isola Lepre; il secondo lotto coinvolge la vecchia peschiera con le sue isole; il terzo lotto l’area nelle vicinanze dell’ex istituto alberghiero (che oggi ospita la Polizia Locale e Abbanoa), il quarto lotto l’area del Teatro Michelucci; infine il quinto lotto la zona delle case popolari del quartiere Sacra Famiglia (ex Ponte di Ferro).

Il progetto prevede diversi interventi molto diversi tra loro, ma con un unico scopo: rendere fruibile l’area, valorizzandone da una parte le caratteristiche ambientali peculiari e dall’altra creando nuove occasioni di socializzazione e incontro.

Il primo lotto che dovrebbe avviarsi, non appena il percorso tecnico-amministrativo verrà completato – è quello dell’area di Mogadiscio che tocca tre ambiti (il 3, il 4 e il 6) e che a sua volta verrà suddiviso in due parti: il lotto 1A (che rientra nel budget a disposizione) e il lotto 1B successivo a livello temporale.

Partiamo dal Lotto 1A. Il budget è di 2,4 milioni di euro e prevede la realizzazione di una caffetteria e una cosiddetta Pergola.Tutte queste cose verranno realizzate in un’area situata a sinistra della Sopraelevata.

Sull’Isola Lepre (Ambito 6), in particolare, verranno realizzati una caffetteria, un padiglione didattico e un percorso naturalistico. Il punto focale di tutto il progetto è il recupero dell’esistente: tutti i manufatti che oggi sono in decadenza saranno riqualificati e riportati in vita, restituendoli così agli olbiesi. Dal degrado, dunque, alla vita civile condivisa.

Il lotto 1B, invece, riguarda la porzione più ampia della zona di Mogadiscio che oggi è recintata per evitare l’insorgere di nuove discariche. Il progetto prevede la realizzazione di un percorso fitness con le attrezzature, i camminamenti naturalistici suddivisi in due rami “caratterizzati da un trattamento di materiali diversi, il “Percorso dorsale”, caratterizzato dall’utilizzo della terra battuta stabilizzata, e due passerelle in legno posizionato nelle zone umide di passaggio, laddove l’attraversamento dovrà essere rialzato per preservare specie vegetali tipiche dell’ecosistema costiero sardo qui presente, ed avrà una struttura puntiforme su pali in legno lievemente rialzati dal piano di campagna e un rivestimento anch’esso in legno“, si legge nella relazione. Non mancheranno le sedute, piccoli padiglioni che potranno ospitare un chiosco gelati e un cosiddetto “muro espressivo”, l’info point, sei piccoli padiglioni (docce, spogliatoio, planetario, zona mediazione, bike station), 13 pergole circolari, quattro arredi speciali, parcheggi.

Poi, ecco la descrizione degli altri lotti:

  • Lotto 2: pista ciclopedonale sulla peschiera, riqualificazione edificio sull’Isola Manna;
  • Lotto 3: aree di birdwatching, aree parcheggio;
  • Lotto 4: belvedere Michelucci
  • Lotto 5: riqualificazione Giardino Mario Cervo e Piazza dei Poeti.

La relazione indica anche le successive fasi attuative del progetto. Inizio lavori a gennaio 2021 e fine lavori al marzo 2021: giusto in tempo per le elezioni, ma c’è da capire se il Coronavirus non abbia rallentato il processo di qualche settimana.

I rendering sono stati presi dalla relazione tecnica.

Prink 1400
Studio dentistico Dottoresse Satta Olbia 1540
Commenti

Virali

Prink 1400
In Alto