martedì, 19 gennaio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Olbia, cassaintegrazione anche per i Servizi Cimiteriali

Olbia, cassaintegrazione anche per i Servizi Cimiteriali
Olbia, cassaintegrazione anche per i Servizi Cimiteriali
Angela Galiberti

Pubblicato il 04 marzo 2013 alle 14:51

condividi articolo:

Olbia - La cassaintegrazione arriva persino nei cimiteri. Otto in tutta la Provincia di Olbia-Tempio, compresi quello Vecchio e quello Nuovo di Olbia gestito, su appalto trentennale, dalla ASCO. A darne notizia è la Filcam CGIL nella persona del suo segretario Giusi Pittalis, che ha dovuto firmare la CIG in deroga per 7 dipendenti della ATTIMA (la cooperativa che gestisce i servici cimiteriali per conto della ASCO). Per ironia della sorte, tutto questo ha origine nella rinegoziazione del contratto con la ASCO ottenuta dal Comune di Olbia. Rinegoziazione che ha determinato una riduzione dei costi e dunque dei conti che, per l'ATTIMA, non tornano più. Per questo si è resa necessaria la CIG in deroga e per questo la preoccupazione del segretario Pittalis sta aumentando esponenzialmente. "Il nuovo contratto - ha dichiarato Giusi Pittalis - prevede una riduzione dei costi per i servizi cimiteriali e un numero di addetti pari a 5 invece che sette. La Cig in deroga prevede la diminuzione dell'orario di 10 ore settimanali per ogni dipendente e dunque una diminuzione dello stipendio. Il che porterà al peggioramento del servizio". Già, il servizio e anche le condizioni del lavoratore. Già l'anno scorso, la Filcam CGIL aveva chiesto condizioni migliori per i dipendenti dell'Attima. Mancano gli spogliatoi, i bani, le attrezzature sono scarse. La denuncia della CGIL aveva portato persino all'intervento dello Spresal, ma "a distanza di un anno - ha concluso Pittalis - le carenze lamentate dalla Filcam non sono state sanate".

Cronaca

Cronaca