giovedì, 23 marzo 2023

Informazione dal 1999

Cultura, Storia

Olbia: al via il festival della fotografia "Storie di un attimo"

Ecco il programma

Olbia: al via il festival della fotografia
Olbia: al via il festival della fotografia
Olbia.it

Pubblicato il 12 novembre 2022 alle 12:30

condividi articolo:

Olbia. E' iniziato ieri, alle ore 19:00 presso il Politecnico Argonauti, in via Garibaldi 41, con
l’incontro-proiezione sul grande fotografo americano Eugene Smith, l’undicesima edizione del
festival della fotografia Storie di un attimo 2022.

Nel 1971 Il celebre fotografo di Eugene Smith ha quasi smesso la sua professione. All'inizio rifiuta la commissione del direttore della prestigiosa rivista Life per recarsi in Giappone a indagare gli effetti devastanti degli avvelenamenti da metalli pesanti, poi, convinto, andrà a Minamata dove realizzerà l’ultimo suo grande reportage e forse il più significativo. Il film ripercorre l’intera vicenda con grande efficacia e con un Johnny Depp in grande spolvero a interpretare Smith.

Questa mattina l’apertura del pop up temporary store presso il Politecnico Argonauti in via Romana 50, dove si potranno trovare e acquistare fotocamere usate, accessori, pellicole e dove il primo grande ospite della rassegna, Gerardo Bonomo, affermato divulgatorie fotografico, svilupperà a luce diurna e in 7 minuti i negativi in bianco e nero di chi vorrà portarli. Sarà anche possibile prendere una fotocamera, caricarla con la pellicola, scattarla e riportare il film perché sia processato. Nel pomeriggio, dalle ore 16:00 saranno invece aperte tutte le mostre, come da programma sotto indicato.

Programma storie di un attimo 2022, le mostre
1. Autori vari, Pasolini 150 Società dello stucco via cavour 43
2. Autori vari Gassman 100 Museo Archeologico
3. Antonio Mannu Trasmudas, Spazio Arst
4. Mario Dondero, Scatti d’artista, Museo Archeologico
5. Ugo Panella, The last harbour, Museo Archeologico
6. Giovanni Mereghetti,Medina Express, Museo Archeologico
7. Virgilio Piras, Altre vite sulla mia strada, Museo Archeologico
8. Stefano Pia, Non è L’america, Museo Archeologico
9. Francesco Pintore, Tramuda, Museo Archeologico
10. Ignazio Figus Il mezzo del cammin di nostra vita Museo Archeologico
11. Giorgio Pomata, Il ritorno di Grazia, Museo Archeologico
12. Alessandro Borrini, Cuba, Museo Archeologico
13. Maria Giovanna Ghisu, Marocco, Museo Archeologico
14. Flavio Fara, People, Museo Archeologico
15. Nino Fancello Omaggio a un amico, Museo Archeologico
16. Sarà perché la amo, Valentina Cenni, Videoinstallazione Museo Archeologico

Alessandro Borrini, Cuba.

Reportage classico su l’Avana con tutto il suo fascino e le sue contraddizioni Museo Archeologico

Antonio Mannu, Tramudas
Storie di migrazioni sarde fotografate da Antonio Mannu nel mondo. La mostra ha una
fruizione particolare perché stampata in grandi formati e affissa al muro nello stazio ARST in
Corso Umberto

Flavio Fara, People.
Un interessante viaggio fotografico per il mondo alla ricerca di volti e persone

Francesco Pintore, Tramuda
Giornalista dell’Unione Sarda, Pintore fotografa uno dei momenti più importanti della
pastorizia, la transumanza. Museo Archeologico

AA VV Gassmann 100
Vari fotografi di scena italiano restituiscono l’immagine del grandissimo attore, attraverso le
immagini emblematiche della sua inimitabile carriera. Museo Archeologico

Giorgio Pomata, il ritorno di Grazia
Insolito reportage, documento di grande importanza storica, racconta la cerimonia di
traslazione della salma della Deledda a Nuoro nel 1959. Museo Archeologico

Giovanni Mereghetti, Medina Express
Il grande fotografo milanese ci accompagna all’interno dei luoghi di culto mussulmani, con
immagini di incredibile impatto emotivo. Museo Archeologico

Ignazio Figus, Il mezzo del cammin di nostra vita.
Reportage sulla demolizione delle auto di notevole impatto visivo. Museo Archeologico

Maria Giovanna, Ghisu, Marocco.
Un bel reportage nell’affascinante paese africano. Museo Archeologico

Mario Dondero, Artisti
Una carrellata dei grandi artisti del 900 ritratti da un genio della fotografia contemporanea.
Museo Archeologico

AA VV Pasolini 150
Il grande regista bolognese è ritratto da vari fotografi di scena sui set di alcuni dei suoi film
più rappresentativi. Società dello stucco via cavour 43

Stefano Pia, non è l’america
Reportage molto originale su una Sardegna vera e autentica. Museo Archeologico

Ugo Panella, The last Harbour.
La demolizione delle navi in Bangladesh è restituita da Panella con il suo solito stile asciutto
ed efficace. Museo Archeologico

Virgilio Piras, Altre vite sulla mia strada.
Vigilio Piras, per lunghi anni fotografo dell’istituto etnografico di Nuoro, ci presenta un
reportage di rara originalità in giro per la Sardegna. Museo Archeologico

Altri eventi:
Proiezioni: Il caso Minamata di Andrew Levitas Venerdi 11 novembre ore 19:00
Blow up di Michelangelo Antonioni, domenica 20 novembre ore 19:00
Cinema Olbia 23 novembre, h 1930, Ritratto di Regina, di Fabrizio Ferri, tratto dal
libro Ritratto di regina di Paola Calvetti che introdurrà il film
Incontri: Giovanni Mereghetti, fotoreporter, sabato 19 novembre h 1830
Presentazioni: presentazione del volume Periferie, di Giacomo Altamira, venerdi 18
novembre ore 19:00

Dimostrazioni: Gerardo Bonomo, lo sviluppo del negativo, sabato e domenica nel pop up
camera cafe, via Romana 50 Sabato 11 e domenica 12 mattina.
Marco Loi, due giornate dimostrative sulla tecnica del collodio umido. Con l’allestimento di una piccola camera oscura, ilvisitatore sarà guidato all’interno del processo: preparazione della lastra, scatto sviluppo. 18 20 novembre nel pop up camera cafe, via Romana 50
Lezioni: Giacomo Altamira Politecnico Argonauti, lezione open, 15 novembre ore 18:00 per
info e prenotazioni [email protected]
Tutti i fine settimana del festival rimarrà aperto al Poitecnico Argonauti il Pop Up shop camera
cafe, con mercato di fotocamere usate e da collezione, degustazioni, dimostrazioni, incontri.