venerdì, 07 maggio 2021

Informazione dal 1999

Cronaca

Ecco l'incredibile location scelta da tre sardi in giro per il mondo per la Machete

Ecco l'incredibile location scelta da tre sardi in giro per il mondo per la Machete
Ecco l'incredibile location scelta da tre sardi in giro per il mondo per la Machete
Angela Galiberti

Pubblicato il 14 febbraio 2016 alle 08:50

condividi articolo:

Olbia, 14 Febbraio 2016 – Dopo la mirabolante avventura in Islanda, i “Tre sardi in giro per il mondo” hanno deciso di dare 'svolta' alle loro peripezie. E così, eccoli sul Bruncuspina, vicino a Fonni, per supportare la Machete nella realizzazione di un video. Per Livio Mudulu (Olbia), Gabriele Careddu (Olbia) e Maurizio Casula (Pula) è stata una grande soddisfazione potersi confrontare con un mago della cinepresa, Mirko De Angelis, e con un artista emergente sardo, Riky (sotto contratto con la Sony e un album all'attivo con J-Ax), che proprio alla Machete ha commissionato il suo video “Everest” tratto dall'omonimo album. “Per noi è stata un'esperienza fantastica – ha detto Livio Mudulu –. Il set era durissimo, più da 'pro' che da 'beginner'. Gli impianti di risalita erano fermi per la poca neve, così abbiamo scalato la montagna per arrivare in cima. Il primo giorno ci abbiamo messo due ore ad arrivare sul set”. E non poteva essere altrimenti: “Everest” racconta la metafora del successo e scalare la montagna era imprescindibile. In cosa, però, i “Tre sardi in giro per il mondo” hanno aiutato la Machete? Livio, Gabriele e Maurizio hanno dato assistenza a 360°: assistenza sul set, assistenza nei sentieri, seconda macchina, drone, backstage. In più, Livio è entrato anche come co-protagonista, insieme all'artista recitando la parte dello sherpa. Tutto questa fatica è stata ripagata con un'esperienza professionale importante. Livio, Gabriele e Maurizio faranno parlare di sé anche in futuro: i tre stanno già lavorando a qualcosa di molto importante.